I 10 Migliori Videoproiettori in Assoluto 2020 per Qualità e Definizione

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Per soluzioni home theater di alta qualità, per video gaming o presentazioni professionali, ecco quali sono i migliori videoproiettori da acquistare in questo momento, per tutte le esigenze di prezzo e prestazioni. 

Il videoproiettore è un’ottima soluzione sia per home theatre che per gaming, e ovviamente anche per presentazioni. Permette di avere un’immagine di dimensioni ben maggiori di una TV e regala un effetto cinema altrimenti impossibile da raggiungere con qualsiasi altra apparecchiatura casalinga.

Con l’abbassamento dei prezzi, i moderni videoproiettori possono essere inoltre utilizzati anche in alternativa al televisore, offrendo un’esperienza migliore in termini di dimensioni e, spesso, risoluzione.

Vediamo ora nel dettaglio quali sono i migliori videoproiettori in ordine di budget, dai videoproiettori premium di fascia alta, ai mini proiettori più economici, con relative funzionalità e caratteristiche tecniche principali. 

Sony VPL-HW65ES

- Prezzo 1.983,54 € -

1. Sony VPL-HW65ES

​Il miglior videoproiettore professionale Full HD

Il Sony VPL-HW65ES è uno dei migliori videoproiettori con risoluzione FULL HD a 1080p attualmente in commercio.

Offre una qualità immagine superiore grazie alla tecnologia SXRD e garantisce un’ottima luminosità, chiarezza di dettaglio e contrasto. Può essere proiettato su uno schermo grande fino a 5 metri ed è uno dei prodotti home theatre più affidabili del momento, ad un prezzo di fascia alta per chi vuole il massimo della qualità.

Il motore è capace di generare dei toni ricchi e ampia profondità colore, con dei neri molto profondi e ottimo contrasto da 120000:1 per un range dinamico molto accentuato. La quantità di luce prodotta è pari a 1800 lumen e la lampada può durare fino a 6000 ore se usata in modalità EcoMode.

Grazie al processore Reality Creation 2, che viene direttamente dai proiettori 4K di Sony, la riproduzione dei dettagli è molto fedele. E’ possibile attivare le funzioni Contrast Enhancer e Motionflow per avere una maggiore nitidezza delle ombre e per migliorare la stabilità dell’immagine proiettata. Se usate con le dovute cautele e in combinata, queste funzioni sono molto utili per creare un’immagine di qualità.

Per comodità e flessibilità nella posizione del proiettore, la lente ha uno zoom da 1.6:1 ed è inoltre possibile regolare l’immagine proiettata sia verticalmente che orizzontalmente.

Una delle caratteristiche più importanti di un videoproiettore è la calibrazione dei colori, e con Sony questa è un’area che non vi lascerà delusi, perché il VPL-HW65ES sarà perfettamente calibrato appena fuori dalla confezione, senza bisogno di effettuare la costosa operazione di calibrazione da parte di un tecnico esperto.

Il videoproiettore di Sony contiene 8 preset di profili immagine da utilizzare per diverse situazioni, creando un ulteriore arricchimento dei colori a seconda che lo si utilizzi per guardare film, gaming o per altri contenuti.

2. Optoma UHD60

​Il miglior proiettore professionale 4K qualità prezzo

In un mercato in cui i proiettore 4K hanno prezzi da capogiro, Optoma è riuscita a produrre un videoproiettore 4K in una fascia di prezzo raggiungibile per chi ha un budget sotto i 3000 euro.

Le specifiche sono tutte molto alte: risoluzione 4K, tecnologia DLP, 3000 ANSI lumen, compatibile con HDR, zoom da 1.6x, rapporto di contrasto da 1.000.000:1. La durata di una lampada è di circa 4000 ore.

L’elevata luminosità generata dal Optoma UHD60 garantisce una visione ottimale anche quando lo si usa in una stanza illuminata, senza bisogno di chiudere porte e finestre per vedere bene l’immagine.

Dove Optoma ha scelto di risparmiare nella progettazione di questo proiettore molto potente, è nella qualità costruttiva. La plastica di rivestimento non è delle migliori e il meccanismo di apertura del compartimento superiore per accedere alle parti interne è di livello poco professionale, ma questi sono particolari trascurabili viste le enormi potenzialità hardware che si hanno a disposizione.

Un’altra area dove questo proiettore lascia a desiderare è nella flessibilità di installazione. La posizione della lente si può modificare solo in verticale, e solo per un massimo del 15% in basso, e non è possibile effettuare la correzione trapezoidale per modificare l’angolazione a seconda della forma della stanza e distanza dallo schermo.

È chiaro che per costruire un proiettore capace di riprodurre un’immagine 4K Ultra HD ad un prezzo accessibile, l’azienda è dovuta scendere a qualche compromesso. Il ritardo di input è di 33 millisecondi, numero abbastanza basso nella categoria, e dettaglio non trascurabile per chi ha intenzione di utilizzare il proiettore per gaming.

Altro lato positivo è l’ottima silenziosità mentre lo si utilizza, il rumore prodotto dal proiettore misura infatti appena 25db, particolare molto importante per avere un’esperienza cinematografica di qualità.

La qualità immagine è eccezionale, i colori sono riprodotti in maniera molto accurata e la definizione è incredibilmente alta, questo videoproiettore si merita di essere citato tra i migliori di fascia alta ed è un acquisto molto consigliato a chi ha una stanza dedicata per home theatre. 

Epson EB-536WI

- Prezzo 1.150,00 € -

3. Epson EB-536WI

​Proiettore fotografico per presentazioni

L’Epson EB-536WI è un videoproiettore consigliato soprattutto a chi lo utilizza per presentazioni, conferenze e riunioni aziendali. L’alta luminosità è la caratteristica che più lo contraddistingue, con 3400 lumen è capace di produrre un’immagine chiare e ben visibile anche in una stanza illuminata.

Una delle pecche nel campo delle presentazioni è che la gittata è a ottica corta, e non ultra corta, il che sarebbe meglio per applicazione aziendale perché permetterebbe di posizionare il dispositivo molto vicino allo schermo evitando quindi possibili ombre proiettate sull'immagine.

La dimensione massima dell’immagine proiettata in diagonale è di quasi tre metri, ha un touch screen interattivo e una risoluzione da 1280x800.

La qualità dell’immagine per utilizzi standard è buona, i colori sono vividi e ben bilanciati in tutte le modalità. Anche livello di dettaglio è di alta qualità, il testo nero su bianco si distingue molto bene, anche quando i caratteri sono più piccoli del normale.

​Da utilizzare come proiettore per foto, l’Epson EB-536WI è ottimo per la visione casuale di video e fotografie, magari durante una presentazione, ma non consigliamo l’acquisto per chi ne farà un uso primariamente per home theatre, la qualità immagine e il rapporto di contrasto non sono abbastanza buone per la visualizzazione di film e per gaming, ed esistono altri prodotti sul mercato che daranno maggiori soddisfazioni in questo campo.

4. BenQ W2000

Il miglior videoproiettore home theatre di fascia media

Il BenQ W2000 è un proiettore FULL HD dal prezzo di fascia media e dalle caratteristiche che mirano al mercato home theater per consumer. L’estetica è sicuramente uno dei punti forti, con un design da arredamento si contraddistingue dagli altri proiettori per eleganza.

Inoltre, a confermare il fatto che questo prodotto è pensato per home theater, vanta un altoparlante di buona qualità, e una riproduzione colore molto vicina a quella cinematografica.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, il BenQ W2000 è un videoproiettore con tecnologia DLP da chip singolo, 2000 lumen, zoom da 1.6x, correzione dell’immagine sia orizzontale che verticale con lens shift e due keystone per correzioni trapezoidali.

Una buona esperienza cinematografica è resa possibile da una renderizzazione dei colori in Rec. 709, per riprodurre le tonalità in maniera affidabile secondo gli standard HDTV.

Nella parte posteriore, abbiamo un bel numero di connessioni disponibili. 2 HDMI, porta D-Sub PC, porta RS-232, un input component, un output per trigger da 12V e anche porte USB sia standard che mini. C’è anche un’uscita audio da 3.5mm. Da acquistare separatamente, esiste anche un kit per connessione wireless per visualizzare immagini da un dispositivo senza connessioni fisiche.

Il BenQ W2000 ha una risoluzione da 1920x1080 FULL HD e supporta anche video 3D, per questo sarà necessario acquistare degli occhiali 3D a parte. Il rapporto di contrasto è da 15000:1, e il sistema di speaker interno da 20W (due speaker da 10W) è unico nella categoria, con qualità audio superiore rispetto a tutta la concorrenza.

Per soluzioni home theater di buona qualità ad un prezzo di fascia media, il BenQ W2000 è più che consigliato per caratteristiche e prezzo. 

Optoma EH416

- Prezzo 969,18 € -

5. Optoma EH416

Ottima luminosità e risoluzione FULL HD

L’Optoma EH416 è un videoproiettore FULL HD con tecnologia DLP da 4200 lumen. Grazie alla luminosità prodotta dalla lampada, sarà possibile visualizzare immagini e video anche in ambienti illuminati.

La risoluzione è da 1080p e il rapporto di contrasto da 20000:1, per un livello di dettaglio molto accurato. Il rapporto di distanza dallo schermo è da 1.4 a 2.24:1, il che permette di posizionare il proiettore lontano dallo schermo senza perdere in focalizzazione. Il meccanismo di shift lens è disponibile soltanto in verticale e non in orizzontale.

Le connessioni disponibili sono VGA, 2 HDMI e video composito, per supportare diversi tipi di input. Il VGA output permette inoltre di collegare un altro video proiettore o device a catena, stessa cosa per l’entrata e uscita audio che vi permette di eseguire diversi tipi di link. Il telecomando per il controllo del videoproiettore in remoto include anche un puntatore laser per presentazioni.

Anche con l’Optoma EH416 è possibile collegare un dispositivo wireless (da acquistare a parte) per riprodurre immagini senza bisogno di cablaggio.

Ad un prezzo di fascia media e con caratteristiche buone sia per presentazioni che per home theater e gaming, l’Optoma EH416 è una soluzione ideale per diversi tipi di utilizzo, sia per uso domestico che per applicazioni aziendali e scolastiche.

BenQ TK800

- Prezzo 1.189,99 € -

6. ​BenQ TK800

​Proiettore 4K per Home Cinema e intrattenimento domestico

​Il BenQ TK800 è un modello HDR molto luminoso dai colori brillanti, lo consigliamo innanzitutto a chi cerca un videoproiettore per home entertainment ed è anche utilizzabile come proiettore 4K per gaming.

Facile da installare basta puntarlo ad una parete bianca ed è in grado di proiettare un'immagine da 300 pollici ben definita e luminosa, per poter vedere programmi TV, partite di calcio, e film in HDR sul grande schermo nella comodità del salotto di casa nostra. Grazie all'input lag abbastanza basso, il TK800 è inoltre un buon proiettore per gaming.

Per regolare l'immagine alla perfezione è presente un piedino ad altezza regolabile sulla parte frontale del proiettore ed è possibile utilizzare la funzione di correzione trapezoidale per ottenere un'immagine perfettamente rettangolare.

Per quanto riguarda La connettività, abbiamo due porte HDMI, una delle quali compatibile HDCP 2.2 per contenuti 4K / HDR, mentre l'altra compatibile HDCP 1.4 da utilizzare per contenuti full HD. C'è Inoltre un input per PC VGA, e troviamo l’ingresso e uscita audio analogica, e due porte USB.

Troviamo che la qualità immagine del proiettore BenQ TK800 sia veramente eccezionale per il prezzo proposto. Questo videoproiettore offre copertura del 92% dello spazio colore REC 709, ed una frequenza di aggiornamento di 120hz per eliminare al massimo l’effetto di sfocatura delle immagini in movimento che risultano particolarmente definite e precise.

7. ​Epson EH-TW5650

​Proiettore 1080p nativo per home entertainment serale

​Per coloro che cercano un proiettore full HD per home cinema, l’Epson EH-TW5650 è uno dei migliori modelli attualmente disponibili. Consente di ottenere uno schermo della grandezza massima di 300 pollici, e la qualità immagine è abbastanza elevata per visualizzare bene sia film che per utilizzo gaming.

L’immagine, soprattutto a dimensioni maggiori di 100 pollici, risulta poco visibile in un salotto ben illuminato a giorno, appunto per questo lo consigliamo a coloro che lo utilizzeranno di sera quando la luminosità ambientale è ridotta.

Per utilizzo home theatre, troviamo che la qualità immagine è soddisfacente soprattutto per scene con rapido movimento, dove l'effetto sfocato è tenuto sotto controllo grazie alla tecnologia frame interpolation.

È un proiettore molto facile da installare perché provvede uno zoom da 1.6x con possibilità di correggere il trapezio sull'asse orizzontale, e meccanismo lens shift per spostare l'immagine a piacimento.

Tramite la porta HDMI potremo collegare il videoproiettore alla sorgente video, ed è anche possibile connettere un dispositivo come Google Chromecast per fare streaming in wireless dal nostro smartphone o tablet.

8. Optoma HD27E

Il miglior cinema home theatre qualità prezzo

L’Optoma HD27E è una delle scelte più consigliate nella categoria dei videoproiettori per home cinema FULL HD di fascia medio-economica. L’installazione è semplice ed intuitiva, con dimensioni e peso buone anche per la portabilità.

Con questo proiettore potete avere un’immagine da 2 metri da circa 2.5 metri di distanza dallo schermo. Per agevolare l’installazione, il calcolatore di distanza messo a disposizione da Optoma è molto utile.

L’unico problema è lo zoom che non è molto potente, con solo 1.1x di capacità, ma grazie al software di correzione trapezoidale verticale, il posizionamento non dovrebbe essere troppo complicato.

Il proiettore è capace di generare un’immagine FULL HD in rapporto 16:9, con buona riproduzione dei colori e dettagli ed una luminosità massima pari a 3400 lumen. Il rapporto di contrasto è di 25000:1.

Per coloro che utilizzano dispositivi come Chromecast e Amazon Fire TV, l’Optoma HD27E offre una connessione USB compatibile con questi device per poter utilizzare servizi di streaming e per visualizzare contenuti in wireless. Il proiettore è anche compatibile per filmati 3D.

Per quanto riguarda la qualità immagine, per rendersi conto dell’effettiva accuratezza dei colori è necessario spegnere tutte le luci ed installare il proiettore in una stanza buia.

Grazie allo standard Rec. 709 la visione di film per sistemi home theatre è di ottima qualità, soprattutto se lo utilizzerete in modalità cinema. Anche in modalità gaming il proiettore offre un’immagine dalle qualità eccellenti per il suo prezzo.

9. Optoma HD143X

Il miglior videoproiettore qualità prezzo per uso domestico

Nella fascia economica dei videoproiettori per home theatre, l’Optoma HD143X è la scelta ideale per chi cerca una qualità immagine superiore e caratteristiche che si avvicinano ai proiettori professionali. La risoluzione è FULL HD 1080p, il rapporto di contrasto è di 23000:1 e la potenza massima di luminosità è di 3000 ANSI lumen.

Con queste caratteristiche non avrete problemi ad installare il dispositivo in una stanza dedicata per home theatre e godere dell’incredibile qualità immagine con colori vividi e luminosità che permette di vedere i contenuti anche quando la stanza non è buia.

Per correggere il trapezio dell’immagine è possibile farlo fino ad un 40% in verticale. La lampada dura fino a 10000 ore in modalità ECO.

I colori sono visualizzati in Rec. 709, e la tecnologia dynamic black rende i neri molto più profondi per la visione di film. Il menu di installazione e calibrazione del colore è molto dettagliato e ricco di opzioni per chi vuole veramente trovare la corretta impostazione per visualizzare i contenuti.

Anche per chi usa il videoproiettore per gaming, la latenza di questo dispositivo è molto bassa, permettendoci di controllare giochi ad azione veloce senza ritardo nel segnale video.

Per visualizzare contenuti attraverso un dispositivo come Google Chromecast è inoltre possibile usare il collegamento USB per godere dei contenuti direttamente dallo smartphone.

Epson EB-U05

- Prezzo 604,29 € -

10. Epson EB-U05

Il miglior videoproiettore economico

Con una risoluzione nativa di 1920 x 1200 pixel, l’Epson EB-U05 è l’ideale per chi cerca un dispositivo domestico con tecnologia LCD, capace di produrre immagini ancora più definite del FULL HD.

L’EB-U05 permette infatti di proiettare un’immagine molto ampia e riempire schermi di dimensioni molto grandi o usare i muri domestici come superficie di proiezione.

La luminosità massima è di 3400 lumen e il rapporto di contrasto da 15000:1. Offre inoltre una buona flessibilità di installazione grazie al rapporto di distanza dallo schermo che va da 1.38 a 1.68, è quindi possibile muovere il proiettore più vicino o lontano a seconda delle necessità e delle dimensioni della stanza.

Le dimensioni sono abbastanza contenute, ed il peso è di soli 2.8 kg, per poterlo portare appresso durante presentazioni, ed offre connessioni sia HDMI che VGA per poter collegare diversi dispositivi a seconda delle esigenze.

Ad un prezzo economico molto accessibile, questo videoproiettore offre un’immagine di qualità superlativa, con colori vividi e buona luminosità, utilizzabile per diverse situazioni sia per home theatre che per presentazioni e riunioni.

Come scegliere un videoproiettore

Per scegliere il proiettore giusto è necessario interrogarsi in primis sulle proprie esigenze, capire qual è l’utilizzo primario che se ne vuole fare ed in quale stanza verrà utilizzato, quale la dimensione dell’immagine proiettata e la grandezza dello schermo, per non parlare del prezzo che può variare da migliaia di euro a budget più limitati.

Per scegliere il dispositivo migliore ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione. Innanzitutto bisogna distinguerli per tecnologia di funzionamento:

  • LCD (Liquid Crystal Display): sono quelli più datati e si basano su un prisma che ricompone i fasci di luce (rosso, blu e verde) e proietta l’immagine. Luminosità e saturazione dei colori sono generalmente buoni e i prezzi sono accessibili.
  • LCoS (Liquid Crystal on Silicon): funzionano in modo simile ai precedenti, la differenza è che l’LCD utilizzato su questi proiettori è montato su una superficie riflettente. I livelli di nero sono migliori, il contrasto è migliore e i pixel sono meno visibili. Probabilmente è la tecnologia migliore, ma il costo è elevato.
  • DLP (Digital Light Processing): in questo caso all’interno troviamo un chip ottico DMD, composto da microspecchi che, oscillando, riflettono il fascio di luce che si somma a un ulteriore fascio di luce emesso dal chip stesso. Questi proiettori possono essere molto compatti, e offrono buone prestazioni in termini di bianco e nero.


Per maggiori informazioni sulle tecnologie di funzionamento vedi la pagina specifica su Wikipedia. Oltre all'aspetto tecnologico, ci sono anche altri aspetti da considerare, i principali sono:

  • Risoluzione: un buon videoproiettore per uso domestico dovrebbe avere almeno risoluzione Full HD 1080p, perfetta per guardare film, video e giochi. Se invece volete la risoluzione migliore in assoluto, meglio optare per un videoproiettore 4K Ultra HD, ma mettete in conto una spesa maggiore.
  • Formato (aspect ratio): anche il formato è importante, perché indica in che dimensione viene proiettata l’immagine e a che distanza. Se pensate di utilizzare il videoproiettore solo occasionalmente va bene anche un dispositivo che proietta grandi immagini a distanza ravvicinata. Per un uso permanente, optate per un modello fisso a soffitto, che non ha problemi in fatto di formato. 4/3 e 16/9 sono i formati più diffusi, ma controllate comunque le specifiche prima dell’acquisto.
  • Luminosità e contrasto: una luminosità alta si traduce nella possibilità di proiettare tranquillamente anche in ambienti non totalmente bui. Se vi trovate in una situazione simile, cercate un modello con almeno 2500 lumen, se invece proiettate in una stanza buia, 1000-1500 lumen sono sufficienti. Anche il rapporto di contrasto è importante, perché indica la resa nelle zone più chiare e più scure. In generale: più alto è il valore numerico che esprime il rapporto di contrasto, migliore sarà la resa.
  • Dimensioni e peso: i videoproiettori domestici non devono necessariamente essere di piccole dimensioni. Se però a state cercando un dispositivo portatile, da spostare da una stanza all'altra o da portare in viaggio, allora scegliete un modello compatto e leggero. Esistono diverse alternative pensate per gaming e business, alcune delle quali stanno in una mano.


Home Theatre o Home Entertainment? Qual'è la differenza 

I videoproiettori Home Theatre sono progettati per l’utilizzo in una stanza completamente buia, in condizioni simili a quelle di un cinema o di un teatro. Questo tipo di dispositivo, generalmente non ha speaker incorporati, perché gli utenti preferiscono collegarli all'impianto audio di fiducia.

Qualità immagine, caratteristiche e risoluzione sono buone, la maggior parte ha 1080p e alcuni modelli includono il 3D. Dal momento che si usa in un ambiente molto buio, il videoproiettore Home Theatre non ha bisogno di essere particolarmente luminoso: sotto i 2000 lumen andrà più che bene.

I videoproiettori Home Entertainment sono più versatili dei modelli Home Theatre, e di solito vengono usati in stanze in cui c’è più luce ambiente. Sono diventati dei validi sostituti dei TV HD e possono proiettare immagini abbastanza grandi senza perdere in qualità.

Tendono ad essere più luminosi dei modelli Home Theatre e hanno sistema audio incorporato. Essendo pensati per l’uso occasionale, la qualità immagine, comunque buona, non è ai livelli dei videoproiettori Home Theatre.

Risoluzione: come capire quale è meglio scegliere

Idealmente, la risoluzione nativa del proiettore (il numero di pixel nel display) dovrebbe essere al livello di quella del contenuto che visualizzate più frequentemente. Per video e giochi si ha normalmente un aspect ratio di 16/9 o 16/10.

Sia la risoluzione 1080p (1920×1080 pixel) sia quella 720p (1280×720 pixel) offrono il formato 16/9, mentre i proiettori WXGA (1280×800 pixel) offrono il 16/10. Sia i videoproiettori Home Theatre sia quelli Home Entertainment sono migliori con risoluzione 1080p, anche se molti consumatori si accontentano di un modello meno costoso a 720p.

Gli utenti più esigenti dovrebbero invece considerare il 4K (Ultra HD), con risoluzione 3840×2160 pixel, il doppio sia in verticale che in orizzontale. Tuttavia, i contenuti disponibili in 4K sono ancora limitati.

Luminosità: parametri di riferimento

I videoproiettori domestici hanno luminosità variabile da 100 lumen a diverse migliaia per i modelli Home Entertainment. La luminosità del vostro proiettore dipende essenzialmente da due fattori: l’illuminazione dell’ambiente e la dimensione dell’immagine.

Se vi accontentate di immagini abbastanza piccole e proiettate in una stanza sufficientemente buia, potete optare per una bassa luminosità. Un videoproiettore Home Entertainment per una stanza comune dovrebbe invece essere più luminoso, da 2000 lumen in su.

Ricordate che la percezione della luminosità è logaritmica: serve molto più del doppio dei lumen per ottenere il doppio della luminosità. Per questo, le piccole differenze in termini di lumen (come 2200 vs 2500 lumen) sono poco significative.

Connettività, porte e connessioni: tipologie e possibilità

La maggior parte dei videoproiettori offre diverse opzioni di connettività. Quasi tutti i modelli recenti sono dotati di porta HDMI, che è ottima perché supporta la risoluzione 1080p. I proiettori più grandi hanno HDMI standard, mentre i proiettori portatili spesso hanno porte micro HDMI che necessitano di cavi differenti (solitamente inclusi).

Molti modelli Home Theatre e Home Entertainment hanno porte compatibili con HDMI 1.4a, che consente la riproduzione da un lettor e Blu-ray o da computer. Alcuni sono dotati di porte HDMI che supportano MHL, permettendo di collegare smartphone o tablet. Alcuni proiettori si collegano via WiFi e possono supportare streaming via Internet Wireless Display (WiDi) e/o Miracast.

Molti videoproiettori possono anche essere collegati a un computer via USB e la maggior parte ha uscite VGA, anche se per vedere video da computer è preferibile HDMI. Molti modelli offrono adattatori WiFi come caratteristica standard per lo streaming di contenuti multimediali.

Condividi