miglior fotocamera sony Classifiche

Le 10 Migliori Fotocamere Sony – Classifica 2019


Dai modelli professionali alle compatte tascabili, ecco quali sono le migliori fotocamere sony oggi sul mercato suddivise per categoria e fasce di prezzo.

Nel mercato delle fotocamere digitali, per tutte le applicazioni e a tutte le fasce di prezzo, Sony è una delle aziende dominanti, con una gamma di prodotti che soddisfano tutte le esigenze.

Le due linee principali sono le fotocamere Sony Alpha e le macchine Cyber-Shot, le prime con obiettivi intercambiabili e rivolte ad un pubblico professionale e avanzato, le seconde per un pubblico che cerca fotocamere con obiettivo incorporato per uso amatoriale.

Le fotocamere Sony Alpha sono destinate al fotografo che non ha problemi a trasportare una macchina fotografica di una certa dimensione, con la possibilità di cambiare obiettivi quando necessario, sia per l’appassionato che vuole sperimentare con la fotografia, sia per i professionisti che utilizzano la fotocamera quotidianamente.

Le Sony Cyber Shot sono invece delle fotocamere compatte di tipo punta e scatta, più semplici da utilizzare, con obiettivi integrati, alcune di queste hanno un range di zoom molto elevato e funzioni talvolta abbastanza avanzate da rendere possibili operazioni manuali e scatti di alta qualità.

Negli ultimi anni, Sony ha giocato un ruolo estremamente importante nel campo dell’avanzamento tecnologico.

Dall'uscita della sua prima fotocamera mirrorless full frame (Sony Alpha 7 nel 2013) fino ad oggi, l’azienda ha praticamente iniziato la rivoluzione mirrorless nel settore delle fotocamere top di gamma per professionisti, portando nel mercato un prodotto nuovo, ricco di caratteristiche e funzionalità che superano anche i modelli più avanzati di fotocamere DSLR reflex.

Ad oggi, le Sony Alpha rappresentano la migliore gamma di prodotti mirrorless attualmente in offerta, con una linea completa di fotocamere APS-C e full frame. Hanno trovato una risposta talmente ampia da parte del pubblico, da spingere Canon e Nikon a compiere il passo ed introdurre rispettivamente le mirrorless full frame Canon EOS R e Nikon Z.

Il vantaggio di Sony è però immenso da colmare, con molta più esperienza alle spalle, una varietà di obiettivi ed accessori compatibili senza paragoni, ed una gamma di macchine fotografiche veramente ampia nel settore mirrorless.

Grazie a questo immenso bagaglio di innovazioni tecnologiche che Sony applica alle sue fotocamere professionali, anche le compatte Sony beneficiano di alcune delle migliori caratteristiche e prestazioni.

Se siete quindi in cerca di una macchina fotografica da viaggio semplicemente per passione, acquistando Sony avrete il vantaggio di una tecnologia molto avanzata, spesso proveniente dai suoi prodotti più costosi.

Scendiamo ora nel dettaglio e vediamo quali sono le migliori fotocamere Sony suddivise per categoria e fasce di prezzo, dai modelli pro di fascia alta alle compatte tascabili più economiche, per fornire uno spettro di opzioni per tutte le esigenze di caratteristiche e budget. 

1. Sony Alpha A9

La miglior fotocamera Sony per sport e azione veloce

La Sony A9 è la fotocamera mirrorless full frame più costosa e con prestazioni più avanzate, si tratta di un prodotto rivolto a professionisti della fotografia, e soprattutto per chi cerca veramente il top delle performance nel campo dello sport e azione ad alta velocità.

Il corpo macchina è totalmente sigillato, per far fronte a scenari di tutti i tipi e scattare in situazioni anche avverse, con questa fotocamera non dovrete temere pioggia, umidità, polvere ed agenti atmosferici in genere. Si tratta di una macchina fotografica robusta e durevole, ottima per professionisti che cercano il top della qualità costruttiva.

La fotocamera è compatibile con tutti gli obiettivi a baionetta E-mount, qui potrete trovare diverse lenti sia prodotte da Sony che da terze parti, oppure utilizzare obiettivi con attacco diverso attraverso adattatore dedicato.

Il sensore full frame conta 24.2 megapixel, con processore immagini BIONZ X e Front-End LSI, mirino elettronico OLED da 3.7 milioni di punti e frequenza di aggiornamento di 120 fps, schermo touch screen da 3 pollici e 1.44 milioni di punti.

La caratteristica più importante di questa macchina è la sua capacità di scattare una raffica di 20 foto al secondo senza blackout nel mirino, con un buffer di 240 RAW e 362 JPEG. Questi sono numeri estremamente alti nel settore della fotografia professionale, al momento le reflex di Canon e Nikon più usate dai fotografi sportivi arrivano ad un massimo di circa 14 fps se si acquistano macchine su questa fascia di prezzo.

Inoltre, la Sony A9 offre 693 punti AF a rilevamento di fase che coprono il 93% del frame, per seguire il soggetto e tracciare il movimento con accuratezza estrema.

La fotocamera è inoltre fornita di stabilizzatore interno a 5 assi SteadyShot INSIDE, per migliorare le prestazioni fotografiche quando si scatta a mano libera e quando le condizioni di luce non sono ottimali.

Altra caratteristica importante per i fotografi di professione è la presenza di un doppio slot per schede SD, per assicurare abbastanza spazio di memoria e per backup.

La sezione video comprende la registrazione in Ultra HD 4K fino a 30 fps e in Full HD 1080p fino a 120 fps. Anche qui potrete beneficiare dell’affidabilità del sistema AF per tracciare soggetti in movimento ed ottenere video di qualità professionale.

2. Sony Alpha A7R III 

Fotografia ad alta risoluzione e prestazioni elevate

La Sony A7R III è una delle fotocamere professionali più amate del momento, poiché offre un rapporto qualità prezzo decisamente invidiabile per chi è in cerca di una macchina professionale per fotografia con alta risoluzione ed elevate prestazioni.

La mirrorless è costruita attorno ad un sensore full frame Exmor R BSI CMOS, con risoluzione da 42MP. Il processore immagini è il BIONZ X e Front-End LSI, il mirino elettronico Tru-Finder EVF conta 3.69 milioni di punti ed offre una visione chiara e nitida dell’immagine.

Il display LCD da 3 pollici e 1.44 m-dot è inclinabile in alto e in basso per scatti da diverse posizioni, ed offre capacità touch screen per avere accesso rapido e intuitivo alle varie funzioni della fotocamera.

Il sistema AF è il punto di forza di Sony in tutte le sue fotocamere, e in questo prodotto non è da meno. La A7R III offre un sistema ibrido che comprende 399 punti a rilevamento di fase e 425 aree a rilevamento di contrasto, per acquisire il punto di fuoco velocemente e in svariate condizioni di luce, e per una copertura del 68% del frame.

La velocità di scatto continuo è di 10 fps, e questa caratteristica unita alla velocità del sistema di messa a fuoco, rende la fotocamera un’ottima compagna per chi deve tracciare movimenti veloci e scattare a raffica per immortalare il momento perfetto.

La qualità immagine è sicuramente la caratteristica principale della Sony A7R III, che con una risoluzione così elevata e specifiche tecniche molto avanzate si posiziona tra le migliori fotocamere professionali attualmente in commercio.

La funzione di Pixel Shift introdotta da Sony è una delle caratteristiche più interessanti, soprattutto per chi fotografa oggetti inanimati e per fotografia architetturale, poiché permette di catturare una maggiore quantità di informazioni di esposizione e colore, per poi utilizzare il software di Sony e riassemblare l’immagine.

Come di consueto nelle migliori fotocamere digitali Sony, anche nella A7R III abbiamo una sezione video completa di tutte le caratteristiche necessarie alla produzione di filmati dall’aspetto professionale, con qualità 4K30p e Full HD 120p. È inoltre possibile collegare un registratore esterno via cavo HDMI per ottenere video in 4:2:2.

3. Sony Alpha A7 III

La migliore Sony full frame per caratteristiche e prezzo

La Sony A7 III è uno dei prodotti di maggior successo della casa nipponica, poiché unisce una quantità di caratteristiche incredibili, ad un prezzo finora mai visto nel settore delle mirrorless full frame.

Molte delle specifiche tecniche della A7 III arrivano direttamente dalla Sony A9 e Sony A7R III, per offrire un prodotto che si pone in una fascia di mercato che sta a metà tra il professionale e l’appassionato avanzato, ad un prezzo incredibilmente competitivo.

Le caratteristiche di base comprendono un corpo macchina solido e ben costruito, con mirino elettronico da 2.36 milioni di punti e display touch da 922k-dot. La fotocamera ha uno stabilizzatore interno a 5 assi, scatto continuo da 10 fps, sistema di messa a fuoco ibrido da 693 punti AF e capacità di registrazione 4K.

Il sensore Exmor R BSI CMOS è da 24MP, ed offre ottima qualità immagine e prestazioni elevate in condizioni di luce scarsa. Il sistema AF è molto affidabile e rapido, con tecnologia di riconoscimento del soggetto, rilevamento di volti e occhi per seguire il movimento in maniera precisa sia durante gli scatti che durante i video.

La sensibilità ISO nativa è di 100-51200, e si può estendere a 50-204800. La registrazione video in 4K avviene su tutta la superficie del frame, per aumentare la qualità immagine e per migliorare le prestazioni della macchina fotografica quando l’illuminazione è scarsa.

Grazie al meccanismo di stabilizzazione a 5 assi del sensore, è possibile filmare a mano senza dover acquistare un obiettivo stabilizzato, utile anche per fotografare quando la luce non è abbastanza, poiché il sistema IBIS offre una compensazione fino a 5 stop.

La Sony A7 III è in grado di supportare due schede di memoria, e l’autonomia è stata migliorata grazie all’implementazione delle nuove batterie di tipo NP-FZ100, in grado di scattare fino a 710 foto con una carica.

Ottima sia per fotografia che per video, la Sony A7 III è un prodotto eccellente, con un pacchetto caratteristiche che poche altre fotocamere sono in grado di offrire in questa fascia di prezzo. 

4. Sony Cyber-Shot DSC-RX10 IV

La migliore bridge Sony

La Sony RX10 IV è una fotocamera bridge che offre il massimo della velocità e performance nella sua categoria, è molto versatile e ha una qualità immagine molto elevata, insieme ad un range zoom che copre tutte le distanze necessarie dal grandangolo al teleobiettivo.

Il sensore da 20.1MP 1” Exmor RS BSI CMOS ed il processore BIONZ X sono il cuore di questa macchina fotografica digitale per appassionati. Grazie a questa combinazione di caratteristiche tecniche, la RX10 IV è capace di scattare una raffica fino a 24 fps, e di registrare video 4K/30p o Full HD 1080/120p.

A differenza di altre fotocamere bridge, la Sony è una camera che permette di lavorare anche in condizioni di luce scarsa, e ottenere fotografie di ottima qualità, con elevato livello di dettaglio e poco rumore digitale.

Il sistema AF provvede ben 315 punti a rilevamento di fase, ed è capace di mettere a fuoco il soggetto ad un’incredibile velocità di 0.03 secondi.

L’obiettivo integrato è di qualità superiore rispetto alla media delle fotocamere bridge, con tecnologia Zeiss Vario-Sonnar T che permette uno zoom da 24 a 600 mm focale equivalente. È inoltre presente un meccanismo di stabilizzazione dell’ottica con compensazione fino a 4.5 stop, per ridurre le vibrazioni ed ottenere fotografie nitide anche quando si utilizza lo zoom completamente esteso.

L’obiettivo incorpora otto elementi a bassa dispersione e sei elementi asferici, queste caratteristiche tecniche interne permettono di catturare una buona quantità di luce attraverso l’obiettivo, mantenendo un livello basso di aberrazione cromatica. L’obiettivo ha un’apertura massima di f/2.4-4, a seconda della lunghezza focale selezionata, per buone prestazioni in condizioni di luce scarsa e per un buon livello di sfocatura dello sfondo.

Il corpo macchina è ben costruito, ed offre un’esperienza utente simile a quella di una reflex di alto livello, con mirino elettronico Tru-Finder da 2.36 milioni di punti, ed un display touch screen da 1.44 milioni di punti, regolabile in alto e in basso per scatti da diverse posizioni.

La sezione video è molto buona, ed offre anche qualità 4K. Per gli amanti del super slow motion in modalità Full HD si potrà registrare a 960 fps. È inoltre possibile filmare in S-Log 2 e S-Log 3 per ottenere filmati dalla gamma dinamica più elevata, per poi effettuare il color grading in post.

Tra le altre connessioni disponibili, è anche possibile collegare un microfono esterno ed utilizzare l’uscita mini-jack per monitorare l’audio in cuffia.

Sony Alpha A6500

5. Sony Alpha A6500

La migliore Sony mirrorless APS-C

La mirrorless APS-C top di gamma di Sony è la Alpha 6500, che offre obiettivi intercambiabili con attacco E, corpo macchina di piccole dimensioni, capacità di registrazione video 4K e qualità fotografiche molto interessanti.

Il sensore APS-C Exmor CMOS conta 24.2MP, con processore immagini BIONZ X per velocità molto elevate e prestazioni top nella categoria.

La Sony A6500 è provvista di mirino elettronico OLED Tru-Finder da 2.36 milioni di punti, ben definito e molto brillante, per precisione nella composizione dell’immagine e per un’accurata selezione del punto di messa a fuoco.

Il display touch screen è da 921.600 punti in risoluzione ed è inclinabile in alto e in basso per scatti da diverse posizioni. Il sensore è stabilizzato, con meccanismo a 5 assi per avere la possibilità di scattare a mano libera utilizzando tempi di esposizione più lunghi in caso di scarsa luce, utilissimo anche per filmare senza l’uso di un treppiede.

Il sistema AF è di ottima qualità, con 425 punti a rilevamento di fase e 169 aree a rilevamento di contrasto, a coprire quasi tutta la superficie del sensore per avere controllo totale sul punto di fuoco all’interno della scena inquadrata.

La Sony A6500 ha trovato particolarmente successo tra i videografi che desiderano una macchina 4K per registrazioni video di un certo livello. Essendo leggera e di piccole dimensioni, è ottima per essere utilizzata su stabilizzatore gimbal, ed è capace di registrare in S-Log, che rende possibile catturare una scena con maggiore gamma dinamica e colori flat per poi correggere in post ed ottenere un look cinematografico.

La velocità di scatto continuo è pari a 11 fps, che nel settore delle fotocamere APS-C a questo prezzo è un numero molto elevato. È quindi possibile anche utilizzare la A6500 per azione veloce e sport, ed ottenere degli scatti perfettamente a fuoco, anche grazie ad un sistema AF molto affidabile e scattante, che impiega soli 0.05 secondi ad agganciare il soggetto.

È inoltre presente la funzione di tracciamento del soggetto con riconoscimento di volti e occhi per seguire il movimento e scattare con fuoco automatico continuo con percentuale molto alta di scatti qualitativi.

6. Sony Alpha A6400

La miglior Sony col sistema AF più avanzato

A continuare la serie positiva della linea A6000 di fotocamere APS-C mirate ad un pubblico entusiasta e per amatori avanzati, la Sony A6400 è la mirrorless che succede alla popolarissima Sony A6300.

Tutte le fotocamere della serie A6000 sono state ben ricevute dal pubblico, poiché offrono un rapporto qualità prezzo veramente conveniente, e anche la A6400 in questo campo non delude, poiché contiene tutte le caratteristiche migliori delle precedenti versioni e in più aggiunge specifiche ancora più avanzate per una performance più alta.

Il sensore è un APS-C da 24.2MP, processore BIONZ X, viewfinder elettronico da 2.36 milioni di punti, display da 3 pollici touch screen e 921.600 punti in risoluzione, ribaltabile a 180 gradi sopra il corpo macchina per vlog e scatti selfie.

Come per la A6500 descritta sopra, la A6400 è capace di scattare una raffica di 11 fotogrammi al secondo, buona quindi anche per azione veloce.

La caratteristica più importante di questa fotocamera è la performance del sistema AF, che raggiunge velocità inaudite fino a 0.02 secondi per agganciare il soggetto, con nuova tecnologia Real-time Eye AF e Real-time Tracking.

Il sistema AF 4D Focus è composto da 425 punti a rilevamento di fase e 425 a rilevamento di contrasto, posizionati su una griglia che copre l’84% del sensore. Con un sistema così avanzato montato su di una fotocamera APS-C di prezzo medio, accessibile anche ai non-professionisti, rende questo prodotto uno dei migliori in assoluto per qualità prezzo.

Con questa mirrorless, che alla data di pubblicazione di questo articolo è la fotocamera Sony più recente, l’azienda ha migliorato ulteriormente il suo sistema AF, fornendo questa piccola APS-C del miglior sistema di messa a fuoco attualmente disponibile.

Al contrario della A6500, qui non è presente un sistema di stabilizzazione del sensore, è dunque consigliato acquistare obiettivi con tecnologia O.I.S., soprattutto per chi ha intenzione di filmare a mano senza l’uso di stabilizzatore o treppiede.

Il reparto video è ricco di tutte le funzioni che hanno reso Sony l’azienda leader nel settore, con qualità 4K fino a 30 fps, Full HD fino a 120 fps, ingresso microfono esterno, profili S-Log e tante altre funzioni atte a produrre video per social media di alta qualità.

7. Sony Cyber-Shot DSC-RX100 V

La migliore tra le Sony compatte professionali

Per chi è in cerca di una fotocamera compatta, tascabile, con funzioni di zoom e dall’ottima qualità immagine, la Sony RX100 V è una delle migliori fotocamere compatte in circolazione, anche se non è la più nuova della sua linea, il rapporto caratteristiche e prezzo offerto da questa macchina digitale è ancora validissimo.

La Sony RX100 è costruita attorno ad un sensore da 20.1MP 1" Exmor RS BSI CMOS, è presente un mirino elettronico estraibile con intelligente meccanismo a scomparsa, un display inclinabile ed un obiettivo integrato che copre lunghezze focali da 24 a 70 mm.

La qualità costruttiva è eccellente, la tecnologia che Sony è riuscita ad inserire in questa fotocamera compatta è estremamente avanzata, e comprende un sistema di messa a fuoco ibrido molto veloce da 315 punti.

Con questa macchina digitale è possibile scattare anche quando la luce non è abbondante, poiché l’obiettivo è fornito di un’apertura massima del diaframma che va da f/1.8 a f/2.8, a seconda della lunghezza focale selezionata. Questo vi permette di scattare fotografie con buon effetto sfocato dello sfondo e anche quando la luce è scarsa.

A beneficiare delle caratteristiche importate direttamente dalle fotocamere professionali descritte sopra, anche la RX100 V utilizza un tipo di sistema AF che permette di mettere a fuoco il soggetto in soli 0.05 secondi.

Con un obiettivo Zeiss di qualità, che permette una gamma focale dal grandangolo al teleobiettivo per ritrattistica, sarà possibile ottenere diversi tipi di fotografia, per dar sfogo alla propria creatività ed utilizzare la fotocamera in tutte le sue potenzialità.

8. Sony Cyber-shot HX400V

La bridge entry level per viaggi e vacanze

Passando alle fotocamere Sony low cost, per chi è interessato ad una camera digitale dalla buona qualità fotografica con zoom molto potente per viaggi e vacanze, la Sony HX400V è un prodotto che risponde a questo tipo di esigenza, ed è un acquisto consigliato nel settore delle fotocamere bridge dal prezzo contenuto.

Il vantaggio di avere questa macchina fotografica sta nella robustezza del corpo macchina, che offre un’esperienza tattile simile ad una reflex, l’utilizzo è però molto più semplice, con controlli automatici e facili da imparare, ottima per chi non ha tempo e voglia di addentrarsi nella fotografia in modalità manuale.

Con un sensore Exmor R CMOS da 20.4MP, potrete catturare fotografie ad alta definizione, con rumore digitale minimo, anche quando la luce non è molta. La velocità di performance ed il buffer sono buoni grazie alle capacità del processore immagini BIONZ X.

L’obiettivo è un a Carl Zeiss che permette di variare la lunghezza focale da un minimo di 24 mm (equivalenti in full frame) ad un massimo di 1200 mm, con zoom da 50x. Con un teleobiettivo così potente potrete raggiungere soggetti molto distanti. A focale 24mm, l’obiettivo è inoltre un f/2.8, permette quindi di far entrare una buona quantità di luce e di fotografare anche quando le condizioni non sono ottimali.

Il corpo macchina è provvisto di mirino elettronico EVF e di display orientabile in alto e in basso, per comporre le immagini a piacimento e da diverse posizioni. La fotocamera è inoltre fornita di stabilizzatore interno SteadyShot che permette di scattare a mano senza l’ausilio di treppiede anche quando la luce non è abbondante, caratteristica particolarmente utile quando si utilizza lo zoom in modalità teleobiettivo.

Per fotografare eventi sportivi ed azione veloce, questa fotocamera bridge è in grado di scattare 10 fotogrammi al secondo a raffica, con sistema AF abbastanza veloce da catturare il momento per non sbagliare il bersaglio.

9. Sony Cyber-Shot DSC-HX90V

La compatta entry level con zoom potente

Per i fotografi occasionali che cercano una camera compatta Sony di buona qualità, dal prezzo contenuto e dalle caratteristiche adatte a non-professionisti, la Cyber-Shot DSC-HX90V è una delle macchine digitali più consigliate.

Uscita nel 2015, la HX90V è una digitale compatta superzoom capace di scattare fotografie con zoom da 30x, in un corpo tascabile e leggero.

Il sensore BSI CMOS è da 18.2MP, l’obiettivo ha una lunghezza focale che va da 24 a 720 mm equivalenti in full frame, con sistema di stabilizzazione interno.

Come per la linea RX100 più premium, anche la HX90V è provvista di mirino elettronico Tru-Finder con meccanismo a comparsa. È inoltre presente un display LCD da 3 pollici che può essere inclinato a 180 gradi in sù per scatti selfie e vlog.

Un’altra caratteristica che proviene dalla linea RX100 è la presenza di un anello di controllo posto attorno all’obiettivo, per avere accesso a diverse opzioni come zoom, messa a fuoco manuale, step zoom e quick zoom.

Per chi vuole addentrarsi nella fotografia artistica, la fotocamera offre tutte le opzioni di scatto manuali disponibili anche nelle mirrorless più costose, così da avere controllo sulle diverse impostazioni di esposizione in modalità P/A/S/M.

Per la registrazione di video, la fotocamera è in grado di filmare ad una risoluzione massima di Full HD 1080p fino a 60 fps. Sono inoltre presenti le connessioni WiFi e NFC per scaricare le fotografie su smartphone.

10. Sony Cyber-Shot WX220

La miglior fotocamera Sony economica tuttofare

Questa macchina fotografica punta e scatta di Sony è l’ideale per chi è in cerca di una camera tascabile, con caratteristiche di base molto buone, display LCD di buona qualità e rapporto caratteristiche prezzo molto conveniente.

Con questa fotocamera digitale potrete scattare fotografie sicuramente migliori rispetto al vostro smartphone, ed avrete accesso ad un range zoom abbastanza potente da poter raggiungere soggetti lontani.

La camera offre un sensore da 18.2 MP di tipo Exmor R CMOS, con processore immagini BIONZ X. L’obiettivo integrato è in grado di produrre lunghezze focali equivalenti a 25-250 mm in full frame, con 10x optical zoom e 20x Clear Image Zoom.

Il monitor LCD da 2.7” è composto da 460k-dot, per una visione nitida dell’immagine, particolare molto importante poiché questa compatta non è fornita di mirino elettronico per comporre ed esporre l’immagine.

La presenza del sistema Optical SteadyShot Image Stabilization permette di scattare a mano anche quando la luce non è delle migliori, con tempi di esposizione più lunghi, ed è una funzione molto soprattutto quando si utilizza lo zoom, per ottenere scatti nitidi senza vibrazioni del sensore.

È anche disponibile una funzione di scatto continuo, con una raffica di 10 fotogrammi al secondo, per immortalare eventi sportivi ed azione veloce.

La Sony WX220 è in grado di filmare in Full HD 1080p fino a 60 fps, e la funzione WiFi è comoda per trasferire velocemente gli scatti su smartphone, tramite app dedicata, per condividere le foto su social media istantaneamente.