miglior fotocamera bridge Classifiche

Le 10 Migliori Fotocamere Bridge del 2019


Per viaggi, paesaggi, macro e soggetti in movimento, ecco quali sono le migliori fotocamere bridge oggi disponibili per tutti i livelli di esperienza. 

Le fotocamere bridge sono un’alternativa accessibile e versatile alle DSLR, offrono la stessa gamma di comandi manuali, un ampio set di modalità automatiche, ed un enorme zoom che permette di usarle per grandangoli e fotografie telescopiche.

Esternamente hanno l’aspetto delle SLR, ma comprendono lenti fisse e con zoom a lungo raggio. Sono quindi un’ottima scelta per i fotografi che desiderano un range di ingrandimento ottenibile con una SLR soltanto con l’aggiunta di diversi obiettivi.

Questa particolare conformazione tecnica, le rende un’ottima soluzione tutto in uno, specialmente per chi desidera viaggiare relativamente leggero e vuole avere la possibilità di scattare sia ampie fotografie panoramiche che soggetti ravvicinati.

Cos'è una fotocamera bridge?

Una fotocamera bridge è una macchina fotografica con una lente non rimovibile, che unisce sostanzialmente la qualità di una fotocamera digitale DSLR e la portabilità di una fotocamera compatta.

Rispetto alle DSLR full frame o alle mirrorless, ci sono due importanti differenze da tenere in considerazione. 

La prima è che le bridge hanno sensori più piccoli, e pertanto non possono raggiungere la stessa qualità di immagine. La seconda è che la lente non è rimovibile, pertanto, anche se è possibile fotografare un’ampia gamma di soggetti, non è possibile utilizzare ad esempio una lente macro per primi piani, o lenti super-grandangolari, o ancora lenti fast prime per situazioni di scarsa luminosità.

Le fotocamere bridge sono poi divise in due categorie: i modelli entry-level, che hanno un sensore da 1/2.3 pollice e sono considerate le bridge economiche, ed i modelli avanzati che hanno sensori più grandi da 1 pollice, sono più costosi a livello di prezzo, ma ovviamente migliori qualitativamente.

In ogni caso, le fotocamere bridge offrono ottime prestazioni rispetto al loro prezzo, e sono un passo importante per i fotografi che vogliono andare oltre le classiche punta e scatta.

Le migliori macchine fotografiche bridge 

Le bridge moderne offrono una qualità immagine che si avvicina di molto a quella delle DSLR, sono versatili e disponibili sul mercato in una grande varietà di prezzi e caratteristiche.

Ecco quali sono le migliori bridge in commercio in grado di coprire tutte le esigenze, dai principianti fino ai livelli più avanzati.

Sony Cybershot RX10 IV

- Prezzo EUR 1.670,29 -

1. Sony RX10 IV

La migliore fotocamera Bridge

Se stai cercando una soluzione potente tutto in uno, la Sony RX10 Mark IV è la migliore bridge oggi disponibile.

Offre un’enorme lente zoom 24-600mm f/2.4-4, un sistema AF migliorato rispetto al modello precedente, ed un sensore CMOS da 1 pollice da 20.1 MP, un set di caratteristiche che la rendono in grado di garantire un livello di dettaglio eccellente. Il migliore nella sua categoria.

I punti forti sono indubbiamente il sistema AF da 315 punti a rilevamento di fase, molto più adatto al tracking di soggetti in movimento e l’introduzione del display touchscreen, una caratteristica stranamente assente nei modelli precedenti della serie RX10.

Lo scatto a raffica arriva a 24fps (rispetto ai già buoni 14 fps della RX10 III), ed abbiamo ora anche una buona connettività Bluetooth, due elementi che la separano ulteriormente dal modello precedente.

La RX10 mark IV è quindi una bridge di alta qualità, ideale per fotografi medio/esperti che vogliono una macchina capace e reattiva anche su soggetti in movimento. Indubbiamente la bridge migliore che si possa acquistare ad oggi.

Sony RX10 III

- Prezzo EUR 1.161,98 -

2. Sony RX10 III

Tecnologia avanzata e prezzo ragionevole

La Sony Cybershot DSC-RX10 III unisce un’incredibile lente con zoom da 25x, un autofocus ultra reattivo, ed un ampio sensore di immagine. Il risultat? Foto e video dalla qualità eccellente.

Potendo fare a meno del sistema AF avanzato e degli altri miglioramenti presenti sulla RX10 IV, la RX10 III è ancora una bridge fenomenale (oltre che più economica).

Il sensore è un 20.1 MP da 1 pollice, accoppiato ad un mirino elettronico da 2.36 milioni di piunti e alla possibilità di filmare video in formato 4K e Full HD.

Il design e la lente da 24-600mm f/2.4-4 sono gli stessi della RX10 IV, la differenza sta in un AF un po’ più lento (sebbene molto reattivo), nella mancanza del display touchscreen e in una velocità di scatto continuo limitata a 14 fps (invece dei 24 fps).

Inoltre, rispetto alla RX10 II, vanta una durata leggermente migliore della batteria e un diaframma a 9 lamelle, ma manca per contro il filtro ND, presente invece in entrambi i modelli precedenti.

La Sony RX10 III è una bridge tecnologicamente avanzata e dalle prestazioni notevoli, una scelta decisamente consigliata a fotografi entusiasti esigenti.

3. Nikon Coolpix P1000

La fotocamera bridge con zoom più potente

L’ultima arrivata di casa Nikon è impressionante per portata dello zoom, e si spinge dove nessun’altra fotocamera era arrivata finora, con uno zoom che arriva a 3000mm equivalenti per raggiungere soggetti incredibilmente lontani con zoom ottico 125x.

Ovviamente, per raggiungere tale risultato, Nikon ha dovuto fare qualche compromesso in peso e dimensioni, che in questa macchina sono molto importanti, e in qualità dell’immagine, che comunque si mantiene su di un buon livello fotografico all'interno della sfera amatoriale.

All'interno di questa macchina fotografica bridge troviamo un sensore CMOS da 1/2.3" retroilluminato capace di produrre fotografie dalla risoluzione massima 4608 x 3456 pixel in formato RAW e JPEG. L’obiettivo ha un range da 24 a 3000mm, con apertura f/2.8-8, la sensibilità ISO varia da 100 a 6400.

Grazie alla tecnologia di riduzione delle vibrazioni costruita all'interno della fotocamera, potrete scattare a mano fino ad una certa lunghezza focale, ma non di certo a zoom completamente esteso, per utilizzare la massima estensione del teleobiettivo sarà infatti necessario avvalersi di treppiede per mantenere la fotocamera ferma e stabile e scattare la foto desiderata.

Se volete scattare foto di soggetti estremamente distanti ed anche per fotografare la luna con dettaglio dei crateri e della superficie lunare, la P1000 è un portento di macchina bridge, un po’ ingombrante da portare appresso, ma garantisce fotografie che non potrete scattare con nessun’altra fotocamera in questa fascia di prezzo.

4. Panasonic Lumix FZ2000

Ampio zoom e sensore da 1 pollice

La Panasonic Lumix FZ2000 offre uno dei migliori compromessi ottenibili in una bridge per quanto riguarda grandezza del sensore e lunghezza dello zoom.

Monta un sensore di 1 pollice e sebbene lo zoom raggiunga il suo massimo a 480mm (relativamente corto per una bridge) è comunque più che sufficiente per la maggior parte degli utilizzi quotidiani più estremi.

A nostro avviso, conviene sacrificare un po’ di zoom in favore di ottiche più veloci, ed una qualità immagine superiore.

La FZ2000 offre inoltre molto di più rispetto al modello precedente, inclusa una lente leggermente più lunga, controlli touch-screen e un mirino elettronico con un ingrandimento migliore, ma è nel comparto video che Panasonic ha realizzato i miglioramenti più importanti.

Ora abbiamo la possibilità di girare video in 4K DCI ed un filtro ND variabile, utile ed utilizzabile anche per le foto. Il corpo non è weather sealed, ma il prezzo competitivo e le caratteristiche, la rendono una concorrente di tutto rispetto alla serie RX10 di Sony.

Nel caso il comparto video non sia di vostro particolare interesse, la precedente FZ1000 (descritta sotto) potrebbe essere una scelta più adatta (specialmente considerando il prezzo).

Panasonic Lumix FZ300

5. Panasonic FZ300

Una delle migliori bridge economiche

La Panasonic Lumix FZ300 offre un’eccellente superzoom, un’ampia lunghezza focale con una lente ad apertura fissa, video in 4K e autofocus istantaneo. Il tutto ad un prezzo veramente economico.

Dai modelli minori alle sue ammiraglie, Panasonic non ha mai lesinato sulle caratteristiche e questo permette ai suoi modelli di rimanere competitivi anche di fronte agli avversari più recenti. La FZ300 ne è infatti la prova: una fotocamera sotto i 400€ con registrazione video in 4K, corpo resistente agli schizzi e una lente 25-600mm (equiv) con un’apertura costante f/2.8. Caratteristiche che non comuni per questo prezzo.

Oltre a ciò, la macchina è equipaggiata con un sensore da 12MP, display touchscreen inclinabile ed un mirino EVF da 1.44 milioni di punti, Wi-Fi e sistema di stabilizzazione ottica delle immagini, i quali completano le specifiche rendendola una delle prime scelte tra le bridge economiche. Un pacchetto decisamente valido per il novizio avanzato o l’entusiasta attento al prezzo.

6. Canon Powershot SX70 HS

La migliore bridge di fascia media per fotografia di tutti i tipi

Ad un prezzo molto competitivo e con caratteristiche di livello intermedio, la Canon Powershot SX70 HS è un modello che merita attenzione per il suo rapporto qualità prezzo, poiché offre alta risoluzione, lunga portata dello zoom e capacità fotografiche di tutto rispetto, con funzionalità video anch'esse interessanti.

Rispetto al modello precedente, la SX70 porta un nuovo tipo di processore immagine, che ne migliora la qualità fotografica e ne aumenta le prestazioni. Grazie a questa implementazione, è infatti ora possibile registrare video in 4K e scattare a raffica fino a 10 fps, la risposta alla luce è inoltre migliorata con minore rumore digitale per situazioni di scarsa illuminazione.

L’obiettivo è buono per tutti i tipi di fotografia, dal paesaggio al teleobiettivo zoom, con gamma focale da 21 a 1365mm equivalenti, con apertura f/3.4 - 6.5. La sensibilità ISO è di 100 - 3200, ed è possibile scattare sia in manuale che in semi-automatico per selezionare i parametri di esposizione preferiti.

La sezione video, oltre al 4k 30p, offre capacità Full HD fino a 60 fps per video slow motion, ed è presente un ingresso microfono per chi vuole registrare audio di buona qualità. Peccato che manchi la slitta hot shoe sulla parte superiore della fotocamera per poter agganciare il microfono durante un vlog.

Ottima tuttofare dal prezzo di fascia media, la Canon SX70 HS è buona un po’ per tutti gli amanti della fotografia per vacanza ed offre una vasta gamma di opzioni di scatto e qualità immagine sopra la media.

7. Nikon Coolpix B700

La bridge economica con zoom di lunga portata

​Questa fotocamera bridge di fascia medio-bassa è adatta per il fotografo amatoriale che cerca un modello dalle ampie capacità zoom, per coprire distanze molto lunghe per raggiungere soggetti in lontananza. La Nikon B700 ha un sensore BSI CMOS da 1/2.3" e produce fotografie da 20.2MP.

Lo zoom ottico 60x copre una gamma focale equivalente a 24-1440mm, il display è di tipo vari-angle per poter essere inclinato in qualsiasi direzione, il mirino ha una risoluzione da 921k-dot, che non è una risoluzione molto alta ma che aiuta a vedere l’immagine quando la luce è troppo abbagliante per poter utilizzare il display.

La fotocamera è in grado di scattare 5 fotografie al secondo in modalità raffica, e si possono girare video in 4K 30p per una buona resa di dettaglio anche durante le riprese.

La tecnologia Dual Detect Vibration Reduction è utile a mantenere l’immagine abbastanza ferma anche quando si utilizza lo zoom a mano libera. Per riprese e fotografie con zoom esteso è comunque consigliabile l’utilizzo di un treppiede.

Per quanto riguarda la connettività wireless, la B700 è completa di WiFi, NFC e Bluetooth, per comodità e velocità di trasferimento delle immagini su applicazione Snapbridge. Il Bluetooth è inoltre a basso consumo, per sprecare poca batteria mentre si mantiene la fotocamera collegata allo smartphone.

Tra le fotocamere di fascia di prezzo economica, la Nikon Coolpix B700 offre il migliore rapporto qualità prezzo per chi cerca uno zoom di lunga portata, la qualità immagine ne soffre ovviamente le conseguenze, ma per utilizzo amatoriale questo aspetto non sarà del tutto negativo.

Sony HX400V

- Prezzo EUR 384,84 -

8. Sony HX400V

Zoom ottico 50x, stabilizzazione e controlli manuali completi

La Sony HX400V è una fotocamera bridge entry-level che fonde la tecnologia Exmor R CMOS per il sensore, con uno zoom ottico 50x ZEISS stabilizzato per risultati superiori.

È una fotocamera digitale con uno zoom di serie super lungo da ben 50x, un obiettivo equivalente di 24-1200mm, un nuovo sensore CMOS da 20,4 megapixel abbinato al più recente processore BIONZ X, schermo inclinabile da 3 pollici e mirino elettronico, oltre al Wi-Fi integrato con NFC e un ricevitore GPS.

Schermo LCD orientabile, mirino elettronico, lente equivalente 24-1200 mm e sensore CMOS da 20,4 megapixel, hot shoe e possibilità di filmare video in Full HD completano le specifiche, mentre Wi-Fi ed l’NFC rendono la condivisione delle immagini più semplice e immediata. E se non siete ancora soddisfatti della gamma di controlli a disposizione, possono essere integrati tramite ulteriori app (a pagamento) dal servizio PlayMemories della Sony.

Ovviamente, non garantisce il tipo di risultati ottenibili con le cugine della serie RX10 e non supporta il formato Raw, tuttavia, le foto in JPEG hanno colori e dettagli ottimi, e considerando il prezzo, la Sony HX400V è una bridge quasi perfetta.

9. Panasonic Lumix FZ82

La fotocamera bridge economica più avanzata

La FZ82 è una macchina fotografica che soddisfa le necessità di tutti i fotografi amatoriali che cercano un modello per vacanza e per foto di famiglia, con capacità video interessanti e buone performance.

La gamma dello zoom ottico è di 20-1200mm equivalenti (zoom 60x), per coprire dal grandangolo al super-teleobiettivo, ed il sensore è da 18MP con dimensioni 1/2.3". La sensibilità ISO massima è di 6400, e la velocità di scatto continuo è di 10 fps, per poter catturare soggetti in movimento a piena risoluzione.

C’è anche la modalità PHOTO 4K, che consiste nell'utilizzare le capacità video 4K della macchina per realizzare una raffica fotografica a 30 fps per poi selezionare la foto migliore da salvare, la fotografia finale sarà un 8MP buono per condivisione online.

La sezione video è avanzata, con capacità di registrazione in 4K 30p a 100Mbps, Full HD 1080p fino a 60 fps per riprese slow motion. L’obiettivo è fornito di tecnologia Power O.I.S. per mantenere le fotografie ferme anche quando si utilizza lo zoom.

Per chi vuole scattare fotografie con maggiore controllo delle impostazioni di messa a fuoco, la FZ82 è completa di modalità Post Focus e Focus Stacking, per generare un serie multipla di fotografie della stessa scena con diverse impostazioni di fuoco e profondità di campo, per poi decidere quale soggetto avere a fuoco e quanto effetto bokeh applicare alla fotografia. 

10. Canon PowerShot SX540 HS

La fotocamera bridge economica per amatori

Per chi è in cerca di una macchina fotografica bridge di base, poco costosa e affidabile, la Canon SX540 HS offre un buon rapporto qualità prezzo, va bene per viaggi e vacanze ed offre qualità fotografica abbastanza elevata, con zoom 50x.

Al suo interno, troviamo un sensore CMOS da 20MP, sensibilità che arriva ad un massimo di ISO 3200, processore d’immagine DIGIC 6, scatto continuo da 5.9 fps, e capacità video Full HD 60 fps. L’obiettivo zoom copre da 24 a 1200mm equivalenti con apertura massima del diaframma f/3.4-6.5.

Il sistema di stabilizzazione dell’ottica è di tipo intelligente, con impostazioni diverse a seconda che si utilizzi il treppiede o che si scatti a mano libera, ed anche per diversi tipi di fotografia ci sono tipi di stabilizzazione dedicati come ad esempio la modalità macro che riduce le micro-vibrazioni che tipicamente disturbano la fotografia di soggetti ravvicinati.

Per evitare di collegare la fotocamera ad un PC per trasferire le foto, la tecnologia wireless (WiFi e NFC) permette di sincronizzare la macchina fotografia allo smartphone tramite applicazione dedicata.

La modalità Zoom Frame Assist è comoda per trovare il soggetto velocemente quando si opera a zoom esteso, con un semplice tocco del pulsante dedicato sul barilotto dell’obiettivo.

La fotocamera è provvista di schermo LCD fisso, non è presente un mirino elettronico, sarà dunque un po’ più difficile calibrare esposizione e composizione durante giornate di pieno sole con luce abbagliante.