Le 10 Migliori Fotocamere 4K per Fotografi e Videomaker

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Per registrare video di qualità superiore, per uso professionale o amatoriale, ecco la classifica delle migliori fotocamere 4K divise per categoria e fascia di prezzo.

La risoluzione video 4K sta per diventare uno standard nel mercato della produzione video, anche per filmati non prettamente professionali, e tutte le case di produzione di marche fotografiche ormai stanno progettando fotocamere con funzionalità 4K, sono infatti pochissime le macchine fotografiche di ultima generazione che si fermano al Full HD, quasi tutti i nuovi prodotti sono ora in grado di produrre filmati Ultra HD, ovvero 4K.

Il nome 4K deriva dal numero di pixel che compongono l’immagine, ossia 3840 x 2160 pixel, il numero 3840 è abbastanza vicino ai 4000 per essere chiamato 4K (4.000) oppure UHD (Ultra HD). Un’altro formato video che vi capiterà di leggere nelle recensioni delle fotocamere è il DCI 4K, ovvero Cinema 4K, che ha una risoluzione 4096×2160, dove appunto il lato orizzontale è più lungo e quindi l’immagine ha una proporzione simile a quella dello schermo del cinema.

La qualità di un video 4K è superiore di quattro volte rispetto alla risoluzione Full HD, il che significa che a parità di dimensioni dello schermo su cui vedete l’immagine, il 4K conterrà un numero quattro volte maggiore di pixel rispetto al Full HD. L’immagine sarà dunque più nitida e con maggiore quantità di dettaglio, sicuramente più piacevole da osservare.

Filmare contenuti in 4K offre una considerevole quantità di vantaggi, innanzitutto la qualità dell’immagine sarà migliore, più definita e di taglio più professionale, inoltre nel caso in cui si decida di convertire il filmato finale in Full HD, se avete girato in 4K potrete poi tagliare ed allargare per ottenere una composizione immagine diversa. Questo tipo di flessibilità è ottima per avere più opzioni in fase di editing.

Il filmato 4K dall'altra parte è più grande in dimensione del file, occupa più spazio nell'hard disk, circa quattro volte rispetto al Full HD.

Il file 4K è inoltre più impegnativo per la CPU del vostro computer per video editing, richiede quindi una buona potenza di calcolo e memoria, ma questo è un problema che potrà essere sormontato grazie a qualche trucchetto software che i programmi di video editing come Premiere Pro offrono, basta creare dei file proxy (copie a risoluzione più bassa) per alleggerire il carico sulla CPU ed affrontare il montaggio video senza problemi.

Anche se il formato finale del file che vorrete produrre sarà Full HD (1920 x 1080) per condividere su YouTube o social media, il nostro consiglio è comunque di filmare in 4K, per poi esportare in Full HD. Il risultato finale sarà comunque di livello superiore, appunto grazie alla maggiore quantità di dettaglio che avrete catturato durante le riprese.

Va menzionato che in formato 4K, sono ancora poche le fotocamere che vi permettono di registrare con frame rate superiore ai 30 fotogrammi al secondo, se vorrete produrre filmati UHD in slow motion, dovrete salire di prezzo e considerare l’acquisto di fotocamere di fascia professionale, che troverete nella parte alta di questa guida all'acquisto.

In questa classifica abbiamo selezionato per voi le migliori fotocamere per video 4K in commercio, dalle più professionali alle più economiche, passando per tutte le categorie, con le migliori reflex, mirrorless, bridge e compatte, per offrirvi opzioni di acquisto che rispondono a tutte le esigenze.

1. Canon EOS 1DX Mark II

​La migliore reflex 4k 60 fps

​La Canon EOS 1DX Mark II è una delle fotocamere 4k più prestigiose, con caratteristiche e performance top di gamma sia nel settore fotografico che video. Questa macchina fotografica offre una combinazione di specifiche tecniche che la rendono ineguagliabile per produrre filmati dalla qualità simil-cinematografica, per produzioni video di livello professionale e adatta per professionisti del settore.

Il sensore full frame CMOS da 20.2MP offre la perfetta combinazione in risoluzione, qualità immagine e capacità di ritenzione della luce, con prestazioni incredibili anche in situazioni di scarsa luminosità.

​Questa reflex per video 4k è formidabile, poiché è una delle poche ad offrire la possibilità di registrare in UHD fino a 60 fps, per produrre filmati in slow motion al massimo della risoluzione disponibile.

Non solo, la qualità dei file 4K registrati arriva fino a 800 Mbps in bit rate, per assicurarvi una massima resa in qualità, dettaglio e gamma dinamica. Anche questo è un parametro che va preso in considerazione quando si acquista una fotocamera per video, perché avere una fotocamera 4K che registra a bassi bit rate, significa comunque avere un video di bassa qualità e poco gestibile in post produzione.

Le incredibili qualità 4K di questa fotocamera Canon sono poi accompagnate da altrettanto solide capacità del sistema AF, e da una qualità immagine top di gamma, oltre che da un’ampia gamma di opzioni in obiettivi ed accessori compatibili.

Un fattore limitante per alcuni, a parte la fascia di prezzo, potrebbe essere l’assenza di schermo orientabile e di mirino elettronico EVF, ma se saprete usare la reflex per video come si deve, non avrete problemi ad utilizzare il display LCD per regolare l’immagine, oppure potrete abbinare un monitor da campo HDMI per avere un set up ancora più professionale.

Nikon Z6

- Prezzo 1.926,00 € -

2. Nikon Z6

​Macchina fotografica 4K per videomaker

La Nikon Z6 è uscita da poco sul mercato, ma è già una delle migliori Nikon in assoluto, oltre che una delle delle migliori mirrorless di quest'anno.

​La Z6 è una macchina fotografica 4k full frame con sensore da 24MP, con ottime capacità foto e particolarmente adatta per video. Le funzionalità 4K della Z6 sono molto buone ed offrono diverse opzioni di ripresa.

È possibile filmare in 4K direttamente in camera e salvare i file su scheda di memoria XQD ad alta velocità, oppure utilizzare un registratore esterno via HDMI per registrare file non compressi, anche per N-Log. La funzionalità N-Log vi permette di creare filmati con gamma dinamica estesa per avere più spazio di manovra in fase di post produzione, ed ottenere video dal look cinematografico.

Per la creazione di filmati slow motion, si dovrà scendere al Full HD, dove si avranno a disposizione frame rate fino a 120 fps.

Il corpo macchina è provvisto di connessioni audio che permettono di collegare un microfono esterno e per monitorare l’audio in cuffia, tramite mini-jack da 3.5 mm. Il mirino elettronico è di ottima qualità mentre lo schermo LCD è orientabile in alto e in basso ed offre funzionalità touch screen.

Il sistema AF è dotato di 273 punti a rilevamento di fase, veloce ed affidabile, con copertura del 90% del frame per avere una vasta gamma di opzioni di messa a fuoco all'interno dell’immagine registrata, e la fotocamera è in grado di tracciare i soggetti in maniera fluida e precisa, così da ottenere video sempre a fuoco. In modalità video, la Nikon Z6 utilizza un sistema ibrido a rilevamento di fase e contrasto, per ottenere passaggi di campo di fuoco morbidi e naturali.

3. Sony Alpha A7 III

La migliore fotocamera 4K qualità prezzo

​La A7 III di Sony è una delle opzioni più consigliate se cercate una macchina fotografica per video 4k. Questa fotocamera rappresenta un ottimo compromesso in qualità prezzo ed è uno dei migliori prodotti in commercio sia per fotografia che per video.

All'interno di questa macchina fotografica mirrorless, Sony è riuscita ad inserire molte delle tanto amate caratteristiche tecniche incluse nella Sony A7R III e Sony A9, più costose e rivolte ad un pubblico di fotografi top del settore.

La A7 III è una mirrorless full frame da 24MP perfetta per la produzione di video 4K, poiché offre la giusta combinazione tra dimensioni del sensore e numero di megapixel, permettendo di produrre foto e video di alta qualità con prestazioni elevate in situazioni di luce scarsa.

La prestazione della macchina ad alti ISO è eccezionale, con pochissimo rumore digitale anche quando è necessario spingere la sensibilità al di sopra del limite, per garantirvi di poter catturare video di qualità professionale anche quando non avete a disposizione una buona quantità di luce.

Per la creazione di filmati di alta qualità, questa fotocamera offre tutte le specifiche tecniche del caso, con stabilizzazione interna a 5 assi, entrata e uscita audio, display orientabile in alto e basso, doppia scheda SD, ed un sistema AF molto avanzato con 693 punti a coprire quasi l’intero frame.

La registrazione di video 4K ha una risoluzione massima di 3840 x 2160, con frame rate fino a 30 fps e bit rate massimo di 100 Mbps. È inoltre possibile registrare in Full HD fino a 120 fps.

Il corpo macchina è inoltre fornito di ottimo EVF da 2.36 milioni di punti e con copertura del 100% del frame, per avere una visione dell’immagine nitida e calibrare composizione ed esposizione in maniera precisa anche in piena luce.

4. Panasonic Lumix GH5S

La miglior micro quattro terzi per video 4K

​Per chi è in cerca delle migliori macchine fotografiche 4k, la Lumix GH5S è un modello top di gamma ad un prezzo ragionevole.

Le Panasonic Lumix G sono fotocamere mirrorless con sensore micro 4/3, tutte sono molto buone per video, ma la migliore di tutte è la GH5S, poiché è stata specificatamente progettata per la produzione di video.

Questa fotocamera è dotata di sensore micro quattro terzi con risoluzione da 10.28MP, Panasonic ha quindi diminuito la quantità dei megapixel per favorire una maggiore dimensione dei singoli fotodiodi, così da permettere di catturare più luce ed avere prestazioni più elevate in condizioni di luminosità scarsa. Per la cattura di video non è infatti necessaria un’ampia risoluzione del sensore, è meglio avere meno megapixel per catturare più luce.

La dice lunga il fatto che la GH5S riesca ad arrivare ad un ISO massimo di 204.800, ad indicare che il tetto di sensibilità è molto elevato. Ovviamente se utilizzerete la fotocamera al massimo di ISO, l’immagine sarà molto rumorosa e il dettaglio molto sgranato, ma questo numero sta ad indicare anche che potrete spingere la fotocamera ad un ISO abbastanza elevato prima di veder comparire il rumore digitale.

Questa fotocamera mirrorless gira video con campionamento colore 10-bit 4:2:2, che permette di ottenere una qualità immagine nettamente migliore rispetto al più comune 8-bit 4:2:0, perché le informazioni colore saranno maggiori e offriranno migliori opzioni in post produzione.

Per chi utilizza un registratore esterno, sul corpo macchina è presente una connessione HDMI full size, che offre maggiore stabilità rispetto alla presa mini-HDMI presente nella maggior parte delle altre fotocamere concorrenti.

È anche possibile utilizzare la modalità V-Log L e Hybrid Log Gamma HDR per catturare video con colori piatti e gamma dinamica aumentata, per avere maggiore flessibilità in post ed effettuare color grading e color correction di alta qualità.

Molte sono le caratteristiche che riteniamo sensazionali in questa fotocamera, è anche presente un display LCD articolato ad angolo variabile, per filmare vlog e per video YouTube, ed il reparto audio è completo di entrata e uscita con ottime performance del preamplificatore interno.

In generale diciamo che, se non siete proprio interessati ad una fotocamera full frame, la Panasonic GH5S è il miglior acquisto che possiate effettuare, poiché unisce caratteristiche, performance, flessibilità e qualità ad un prezzo decisamente conveniente. 

Sony Cybershot RX10 IV

- Prezzo 1.690,00 € -

5. Sony Cyber-shot RX10 IV

La bridge per video 4K senza compromessi

Tra le migliori fotocamere bridge per viaggiatori ed appassionati di fotografia, la Sony RX10 IV spicca sotto diversi aspetti, ed anche per le sue qualità video 4K.

Si tratta di una bridge con sensore Exmor RS BSI CMOS da 1” e 20.1MP, capace di filmare in UHD fino a 30 fps oppure in Full HD fino a 120 fps. Il sensore ha una tecnologia di retroilluminazione per favorire una elevata qualità immagine ed ottime performance (nella categoria) in condizioni di luce scarsa.

Sony è una delle marche più all'avanguardia per quanto riguarda il settore AF, ed anche in questa macchina fotografica trovate un sistema di fuoco automatico molto avanzato, con 315 punti a rilevamento di fase e velocità elevatissime fino a 0.03 secondi per acquisire il soggetto.

Altra specifica importante in una bridge è la qualità dell’obiettivo, poiché in una fotocamera di questo tipo non potrete cambiare la lente a piacimento come nelle DSLR. L’obiettivo montato sulla RX10 è un Zeiss Vario-Sonnar T* con zoom equivalente a 24-600 mm ed apertura massima di f/2.4-4.

Per filmare a mano libera senza l’ausilio di treppiede o stabilizzatore, la RX10 IV è dotata di stabilizzatore interno che permette una compensazione delle vibrazioni fino a 4.5 stop, utile anche per fotografare con tempi di esposizione più lunghi quando la luce è scarsa.

Per la registrazione di filmati 4K, la fotocamera utilizza tutta la superficie del sensore e cattura una quantità di informazioni pari a 1.7 volte la superficie effettivamente necessaria, questa operazione è definita oversampling (sovra-campionamento) e permette di ottenere un video 4K di qualità estremamente dettagliata, e allo stesso tempo ridurre l’effetto moiré.

È addirittura disponibile l’opzione di registrazione in S-Log gamma come nelle mirrorless di Sony, per creare filmati della qualità simil-cinematografica ed avere maggiori opzioni di gestione dell’immagine in post.

Internamente la fotocamera registra a 8-bit 4:2:0, ma per chi desidera ottenere file di qualità più elevata, è possibile collegare un registratore esterno e filmare in formato non compresso con campionamento colore a 4:2:2. 

6. Fujifilm X-T4

​Fotocamera 4k 60fps

​La Fuji X-T4 è una fotocamera per videomaker a tutti gli effetti, forse la migliore di tutte le macchine aps-c quando si parla di sezione video e facilità di utilizzo. E’ consigliata ad una vasta fetta di pubblico, soprattutto per il video maker semi-professionista che vuole viaggiare leggero.

La caratteristica di punta è la capacità di registrare in 4k a 60 fps, qualità che raramente si trova in una fotocamera. La X-T4 ci permette di realizzare filmati 4k in slow motion e poter rallentare il movimento di circa il doppio della velocità originale. In Full HD, si può addirittura usare la modalità 240 fps, per un effetto slow motion notevole.

La qualità del girato è particolarmente soddisfacente anche se dovrete intraprendere progetti di livello professionale. Questa è una delle poche camere ad essere in grado di filmare internamente in 10-bit, per una profondità colore più elevata rispetto alla media delle altre macchine, che solitamente registrano a 8-bit.

Con la modalità F-log i videomaker più esperti potranno realizzare filmati dalla colorazione flat, per maggiore possibilità di correzione in post, e migliore flessibilità nella creazione di video artistici.

La porta microfono c’è, e per monitorare l’audio basta ricordarsi di mettere in borsa l’adattatore da micro-usb a mini-jack.

A parte il design e la qualità costruttiva, che non lasciano a desiderare, siamo particolarmente colpiti dall’aggiunta dello switch still-movie che permette di cambiare tra modalità foto e video in un attimo, e conseguentemente ritrovare le nostre impostazioni preferite.

7. ​Sony Alpha a6600

​L’aps-c Sony per vlog e video 4k

​Per chi vuole affidarsi al miglior sistema AF attualmente disponibile in commercio, la Sony a6600 è una delle migliori fotocamere per girare video in 4k.

La qualità del 4k è veramente ottima, ricca di dettaglio e facile da manipolare in post. La Sony a6600 utilizza l’intero sensore per leggere l’immagine di un video 4k e con una superficie aps-c a disposizione, la camera si comporta abbastanza bene anche in condizioni di luce scarsa. Ad uno sguardo attento, il Full HD non è altrettanto qualitativo, pecca un po’ in nitidezza.

Con la nuova tecnologia RealTime AF introdotta dalla a6400, anche la a6600 gode di estrema precisione nella funzionalità del sistema di messa a fuoco. Basta inquadrare il soggetto e la fotocamera farà il resto, i passaggi di fuoco sono naturali e piacevoli, e non ci saranno problemi di focus breathing.

Grazie alle note modalità s-log di Sony, potremo girare video con gamma dinamica estesa, per una maggiore manovrabilità in fase di color correction e grading.

Questa versione della serie aps-c delle Sony Alpha introduce inoltre una “nuova” batteria (è la stessa delle Alpha 7) ad incrementare notevolmenteil tempo di utilizzo con una singola carica. Fattore utilissimo soprattutto per video, dove a volte ci troveremo ad utilizzare la macchina su gimbal e saremmo costretti a smontarla per cambiare la batteria esaurita.

Non mancano gli ingressi audio per microfono e cuffie, così da realizzare filmati qualitativi quando si registrano video youtube, interviste e filmati che necessitano audio professionale.

8. ​Sony Cyber-shot DSC-RX100 Mark VII

​La migliore compatta tascabile per video 4k

​Al momento, la Sony RX100 VII è una delle migliori fotocamere compatte soprattutto per video. Il prezzo è molto elevato, ma le caratteristiche sono top di gamma, senza contare il fatto che si tratta di una fotocamera praticamente tascabile.

Consigliamo la RX100 VII come fotocamera compatta 4k a chi deve produrre filmati di viaggi, vacanze e vlog. Aggiunge pochissimo peso al vostro arsenale, e garantisce prestazioni eccezionali.

Dal punto di vista pratico, lo schermo selfie fa comodo per registrare vlog, e la porta microfono è utile per migliorare la qualità audio delle registrazioni.

Il video 4k è pieno di dettaglio, con colori vividi e naturali, e l’obiettivo integrato offre uno zoom da 24 a 200mm, per un’ampia versatilità di lunghezze focali. E’ inoltre un obiettivo abbastanza luminoso, con apertura massima f/2.8.

Non è proprio la migliore per fare video con scarsa illuminazione, per via del sensore da 1”, ma tutto sommato anche in condizioni di poca luce non ci possiamo lamentare della qualità del girato di questa compatta.

Come con le altre fotocamere Sony di ultima generazione, ci possiamo fidare ciecamente del sistema AF, che aggancia i soggetti in maniera precisa e segue il movimento senza problemi.

9. Panasonic Lumix DC-LX100 II

La fotocamera compatta per street photography con capacità Ultra HD

​Se non avete bisogno di uno zoom molto potente e siete comunque in cerca di una fotocamera compatta 4k, la Panasonic LX100 II è in una fascia di prezzo decisamente interessante, e ha delle caratteristiche tecniche formidabili.

Questa fotocamera è provvista di zoom 24-75 mm equivalente, obiettivo Leica DC Vario-Summilux f/1.7-2.8, mirino elettronico da 2760k-dot e display LCD touch screen da 1.24 milioni di punti.

La registrazione video 4K UHD è disponibile fino a 30 fps, ed il video Full HD offre frame rate fino a 60 fps.

Ottima la composizione dei pulsanti e controlli sul corpo macchina, per permettere di utilizzare comandi fisici per impostare i parametri di esposizione. Una caratteristica da tenere in considerazione è l’assenza di meccanismo per muovere lo schermo in diverse posizioni, lo schermo è fisso in posizione e non si può orientare.

La performance del sistema AF è buona, non ai livelli della Sony, comunque abbastanza per chi non ha necessità molto elevate. Il sistema Depth-From-Defocus di Panasonic è a rilevamento del contrasto, che è meno efficace rispetto alla tecnologia di rilevamento di fase.

Un lato estremamente positivo è che la Panasonic ha delle ottime prestazioni in situazioni di luce scarsa, e permette una buona qualità immagine, l’obiettivo ha un diaframma ben aperto anche a distanza focale massima, e con un f/1.7-2.8 si può filmare anche quando la luce è scarsa, durante un tramonto o in interno, con effetto sfocato dello sfondo e profondità di campo.

Un appunto per chi utilizza questa Panasonic per 4K, in questa modalità la fotocamera utilizza una porzione del sensore con crop da 1.34x, il che significa che la lente zoom avrà una focale equivalente da 32-100 mm.

La qualità del video 4K non si avvicina a quella della Sony descritta sopra, che è anche molto più costosa, ma per chi non ha esigenze particolarmente elevate la Panasonic è una fotocamera compatta perfetta per street photography e al tempo stesso può filmare dei video 4K di qualità superiore alla media nella sua categoria.

10. ​Panasonic Lumix G90

​Fotocamera 4k economica

​Se cercate una fotocamera per video 4k, di tipo mirrorless dal prezzo inferiore ai 1000 euro, soprattutto per registrare vlog, vi possiamo consigliare la Panasonic G90. E’ una potente macchina fotografica con obiettivi intercambiabili, compatta e portatile, con specifiche tecniche particolarmente adatte per video.

A renderla molto comoda per vlog è sicuramente la presenza di uno schermo vari-angle di tipo touch screen. Con questo potrete adottare qualsiasi angolazione, e mettere a fuoco il soggetto desiderato.

La qualità del 4k è molto buona, al pari delle sue competitor, ed è anche valida per fare video Full HD 60fps. C’è la porta microfono, e l’uscita cuffie, così da registrare audio con microfono esterno ed essere sicuri dell’effettiva qualità del sonoro.

Inoltre, il corpo macchina è tropicalizzato, per evitare spiacevoli inconvenienti quando si registra all’aria aperta in condizioni meteorologiche avverse.

Come strumento di creazione di contenuti foto e video, la Panasonic G90 è affidabile. La portabilità di una micro quattro terzi è sicuramente migliore rispetto alle altre fotocamere aps-c o full frame, e anche gli obiettivi prenderanno meno spazio in borsa. Questo va a discapito di una performance più bassa quando la luce è scarsa, ma se prendete un buon obiettivo luminoso potrete facilmente risolvere il problema.

Condividi