canon eos 100d Reflex Entry Level

Canon EOS 100D/Rebel SL1 Verdetto

Design80%
Caratteristiche81%
Facilità d'uso83%
Qualità immagine89%
Rapporto qualità prezzo68%
Giudizio complessivo

È il caso di fare un aggiornamento se si dispone già di una vecchia Rebel T2i o una T3i? Solo se cercate di ridurre le dimensioni del vostro kit, perché come prestazioni è praticamente identica. Ma per coloro che cercano di introdursi facilmente nel mondo delle DSLR per la prima volta, la Rebel SL1 è un buon punto di partenza.

Punteggio80%Ottime immagini ma costosa
Vota questa fotocamera
3 voti
96

Canon EOS 100D/Rebel SL1


ACQUISTA canon eos 100d IN OFFERTA
Abbiamo selezionato per te il negozio online dove acquistarla al miglior prezzo e alle migliori condizioni. Vedi tutti i dettagli.

Canon EOS 100D/ Rebel SL1 Recensione

Sebbene la SL1 non introduca alcuna nuova tecnologia rivoluzionaria, è la più leggera e più piccola DSLR che l’azienda abbia mai lanciato. Notevolmente più compatta rispetto anche alla T3, la SL1 si introduce in punta di piedi sul mercato delle mirrorless, includendo un flash incorporato, un mirino ottico, off-sensor per il face-detect dell’ autofocus, ed un completo sensore di immagine da 18 megapixel APS -C.

 Il risultato è un modello di fascia media che offre l’esperienza completa di ripresa di una DSLR e prestazioni adeguate ad un prezzo interessante, il tutto in un corpo leggero e compatto.

Design

Di per sé, non c’è molto di notevole nella Canon EOS 100d/SL1: si tratta di una fotocamera con il disperato bisogno di un contesto e, posta accanto ad altre DSLR di fascia media degli ultimi anni, la differenza di dimensioni è sorprendente. E’ molto comune, nel mercato delle fotocamere, sentire degli aggettivi come “leggero” o “piccolo” buttati li a casaccio, anche se spesso la differenza è poco più di un millimetro da una parte o dall’altra.

Peso

Rispetto alla T5i, la SL1 è circa 100 grammi più leggera e diversi millimetri più piccola, in ogni direzione. Anche se la presa è leggermente più superficiale, l’esperienza di ripresa non viene influenzata negativamente. C’è ancora molto spazio sul grip per le dita a riposo e il materiale in gomma impiegato ha una bella zigrinatura a diamante che fornisce motivi più che sufficiente per l’acquisto, anche per le riprese con ottiche più grandi e pesanti.

Comandi e controlli

Canon EOS 100D è praticamente identica alle recenti Rebel DSLR. La parte superiore della fotocamera dispone di un selettore di modalità completo (360 ° ), l’interruttore on / off / vide , pulsante ISO ed un selettore singolo posto appena dietro il pulsante per lo scatto. Sul retro c’è un pad direzionale a quattro vie con pulsanti per il menu “Q” di controllo, gestione della compensazione dell’esposizione / diaframma, zoom + e -, la riproduzione, eliminazione, attivazione della live view, accesso al menu, oltre a più informazioni sulla ripresa. Questi sono posizionati intorno al display da 3 pollici, da 1.040 k- dot .

In confronto alla T5i , l’unica cosa alla quale si deve davvero rinunciare è il display orientabile ed a alcuni controlli diretti perle regolazioni di bilanciamento del bianco, la messa a fuoco, il timer / unità di immagine. Tutti questi controlli sono accessibili direttamente dal menu completo o il menu rapido di controllo “Q”, disponibile su entrambe le fotocamere. Sebbene il numero di controlli sia leggermente ridotto, non abbiamo mai avuto l’impressione che la SL1 fosse più difficile da usare. Tutto quello a cui volevamo accedere rapidamente era prontamente disponibile con uno o due semplici click. Anche se la mancanza di un display LCD articolato a volte rappresenta un problema, la SL1 include la funzionalità touchscreen. Questo rende il menu di controllo “Q” ancora più facile e pratico da usare, in quanto delinea ogni opzione di ripresa importante in una semplice interfaccia grafica che è facile da navigare.

Prestazioni

La linea Canon Rebel attualmente ha tre modelli: la T3, la T5i, e la SL1. La T3 è stata lanciata nel 2011, e abbiamo riscontrato che, anche allora, le sue performance erano di livello medio. La T5i è poco più di una T4i rebadged. Ad essere onesti, dopo questi due modelli non avevamo grandi speranze nella SL1. Dopo aver utilizzato la SL1 attraverso diversi test e facendo degli scatti sul campo, abbiamo scoperto che in realtà è un interessante opzione mid-range per coloro che preferiscono la forma, il feeling, ed il funzionamento di una reflex tradizionale.

Sensore

Nonostante la SL1 faccia uso del sensore di immagine APS-C da 18 megapixel praticamente uguale a quello della T5i, ha un aggiornato sistema di autofocus on-chip con phase-detection che ora copre fino al 80% del frame. Oltre a quello, la T5i e la SL1 sono risultate praticamente equivalenti nei nostri test di laboratorio; con la T5i si ha un leggero vantaggio in termini di velocità tra uno scatto e l’altro. Se si considera che la SL1 è più conveniente, più leggera e più piccola della T5i, che è un’innovazione importante, anche se forse dice di più sulla mancanza di miglioramenti nella T5i rispetto alla SL1 in sé.

Qualità immagine

Nel complesso, la SL1 non rappresenta un grande passo in avanti per la Canon dal punto di vista della qualità dell’immagine. La SL1 ha una resa del colore molto accurata, la qualità dell’immagine è accettabile fino a ISO 1600 (3200 con riduzione del rumore), e la gamma dinamica è accettabile per una DSLR entry-level. I principali settori in cui la SL1 ha delle lacune riguardano la qualità d’immagine, come la risoluzione e l’ISO al di sopra dei 3200 che sono da considerare, ma si possono facilmente mitigare; è raro che siate costretti a sparare sopra ISO 3200 ed è possibile ottenere delle prestazioni di gran lunga superiori semplicemente aggiornando il kit di obbiettivi con qualsiasi obbiettivo prime Canon.

Display

Dal punto di vista hardware, l’ unica cosa che veramente manca alla SL1 è un display articolato. Solitamente gli schermi articolati ed orientabili si possono trovare su fotocamere di fascia media come la Canon T5i e la Nikon D5300, dando la possibilità di inquadrare diversi angoli. Il principale vantaggio pratico di uno schermo articolato, diversamente da quello che permette di inquadrare gli scatti da dietro la folla con la fotocamera tenuta sopra la testa, è la capacità di regolare l’angolazione dello schermo lontano dalla luce diretta del sole. La SL1 comprende anche un mirino ottico che non è una necessità , ma è una caratteristica che ci è mancata.

Video

Nel nostro test video, la SL1 ha avuto una performance abbastanza buona, con solo pochi problemi che affliggono le riprese, altrimenti accettabili. In combinazione con il kit di obbiettivi STM incluso, il jack da 3,5 mm per il microfono, l’autofocus ibrido, la qualità del video e la capacità di controllo offerta, fanno della SL1 un’interessante opzione all-in-one per chi desidera una fotocamera abbastanza performante sia per le foto che per i video. L’uso di un interruttore di video sul selettore di modalità (invece del pulsante combinato / interruttore sul retro per la vista dal vivo ed i video) fa aggiungere un passo in più da fare quando si vogliono girare dei video improvvisati. Non c’è alcun jack per cuffie né un uscita HDMI.

Hardware

La ricetta per una reflex digitale di fascia media, entry-level di solito comprende un ottimo mirino ottico,  controllo manuale, una presa molto buona, uno o due selettori di modalità, e corpo in lega di magnesio. Persino nella riduzione delle dimensioni e la forma della SL1, la Canon è rimasta fedele a questo modello di base. Certo, i sacrifici si devono fare da qualche parte, ma Canon è riuscita a ridurre le dimensioni della SL1 senza rinunciare a troppe funzionalità.

Software

Sul lato software invece, la SL1 non manca in niente. La fotocamera dispone di una collezione completa di controlli: personalizzato, creativo, e manuale. Per i veri principianti, ci sono anche diverse modalità di scena e una modalità completamente automatica “verde” che prenderà tutte le decisioni riguardanti l’esposizione al posto vostro.

Anche se avrete bisogno che la fotocamera vi faccia da guida in un primo momento, appena inizierete ad imparare le tecniche di ripresa più avanzate, sarete in grado di scattare in modo autonomo con un completo controllo manuale.

Oltre alla mancanza dello schermo articolato, solleviamo due grandi lamentele riguardanti le funzionalità della SL1. In primo luogo, la presa più piccola richiedeva una batteria più piccola. La SL1 utilizza la Canon LP – E12 che si trova anche nella mirrorless compatta Canon EOS M e riesce ad effettuare circa il 10-15 % di scatti in meno con una carica completa della batteria rispetto alla T5i. La durata può variare a seconda di quanto spesso si rivedono le foto o si scatta utilizzando il display LCD posteriore.

L’altra nota dolente riguarda il sistema di autofocus: la SL1 ha lo stesso sistema a nove punti (single cross-type sensitive) della Canon T3. E’ funzionale si, ma per ottenere un AF più accurato avrete spesso bisogno di mettere a fuoco con il punto centrale e poi ricomporre. La Rebel T5i non è molto meglio in confronto, anche se tutti i suoi nove punti di messa a fuoco automatica almeno sono cross-sensitive. La Nikon D5300 ha anch’essa gli stessi punti, ma ha 39 punti totali in tutta la struttura, dando più latitudine e migliore copertura man mano che il soggetto si muove.

Canon EOS 100D Opinioni Finali

In questi ultimi mesi giravano un po’ di voci riguardanti la “morte delle DSLR”. Ogni grande produttore di questo tipo di fotocamera ora produce delle fotocamere mirrorless,mentre solo Canon, Nikon, e Pentax continuano a fare delle reflex tradizionali con mirini ottici. C’è una ragione per questo: i mirini ottici sono difficili da fare, richiedono scatole specchio ingombranti che sono complesse da progettare ed i mirini elettronici sono stati migliorati notevolmente negli ultimi anni.

La Rebel SL1 mostra che, per quanto ingombrante come alcuni degli elementi delle reflex tradizionali possano essere, c’è un sacco di spazio per delle scelte progettuali e design intelligenti per preservare l’anima di una DSLR riducendo le dimensioni. La SL1 è veramente la “più piccola, più leggera” DSLR e lo si può apprezzare fino in fondo, anche in materia di design. Anche se, sempre riguardo al design, la SL1 ha ancora alcuni problemi che necessitano di miglioramento.

Purtroppo anche dal punto di vista delle prestazioni la SL1 rimane indietro rispetto ai modelli simili di fascia media di altre aziende. Canon ha rilasciato sette diversi modelli che dispongono di più o meno lo stesso sensore di immagine APS-C da 18 megapixel (la EOS 60D, T5i, T4i, T3i, T2i, EOS M, e SL1), che è stato semplicemente superato dagli ultimi modelli della Nikon, Pentax e Sony. L’economia di scala è bella (come lo sono i miglioramenti che Canon ha fatto alla live view / video autofocus, con Dual Pixel CMOS AF mostrando un particolare impegno), ma Canon deve aggiornare il prima possibile la tecnologia del suo sensore APS-C.

Per le leggi del mercato questi sono peccati che possiamo tuttavia trascurare. Se cercate prestazioni perfette (o tropicalizzazione) una reflex digitale di fascia media potrebbe fare al caso vostro. È inoltre una scelta ideale per chi cerca una buona e completa DSLR per principianti, soprattutto se si desidera avere la comodità di un mirino ottico, ma non si vuole portare dietro una reflex full-size.

È il caso di fare un aggiornamento se si dispone già di una vecchia Rebel T2i o una T3i? Solo se cercate disperatamente di ridurre le dimensioni del vostro kit,  perché come prestazioni è praticamente identica. Ma per coloro che cercano di introdursi facilmente nel mondo delle DSLR per la prima volta, la Rebel SL1 è un buon punto di partenza.

SENSORE IMMAGINE

  • Tipo: CMOS da 22,3 x 14,9 mm
  • Pixel effettivi: circa 18 megapixel
  • Pixel totali: circa 18,5 megapixel
  • Rapporto 3:2
  • Filtro low-pass  Integrato/fisso
  • Pulizia sensore Sistema integrato di pulizia EOS
  • Tipo filtro colore: colori primari

PROCESSORE DI IMMAGINI

Tipo: DIGIC 5

OBIETTIVO

  • Attacco obiettivo: EF/EF-S
  • Lunghezza focale: equivalente a 1,6 volte la lunghezza focale dell’obiettivo

MESSA A FUOCO

  • Tipo: sensore CMOS con TTL-CT-SIR
  • Sistema AF/punti: AF su 9 punti (f/5,6 di tipo a croce al centro, sensibilità superiore a f/2,8)
  • Intervallo di utilizzo AF Punto AF centrale: EV -0,5 -18 (a 23 °C e ISO 100)
  • Altri punti AF: EV -0,5 -18 (a 23 °C e ISO 100)
  • Modalità AF: sI Focus
  • One Shot
  • AI Servo
  • Selezione del punto AF                Automatica, Manuale
  • Visualizzazione del punto AF selezionato: in sovrimpressione nel mirino e sul pannello LCD
  • AF predittivo: sì, fino a 10 m¹
  • Blocco AF: bloccata quando il pulsante di scatto viene premuto a metà in modalità AF One Shot
  • Raggio ausiliario AF: luce intermittente dal flash incorporato o emesso da Speedlite dedicato opzionale
  • Messa a fuoco manuale: selezionata sull’obiettivo

OTTURATORE

  • Tipo: otturatore con piano focale a controllo elettronico e prima tendina elettronica
  • Velocità: 30 – 1/4000 sec. (incrementi di 1/2 o 1/3 di stop), Bulb (gamma completa della velocità dell’otturatore, La disponibilità varia in base alle modalità di scatto).

BILANCIAMENTO DEL BIANCO

  • Tipo: automatico con sensore immagine
  • Impostazioni: AWB, Luce giorno, Ombra, Nuvoloso, Tungsteno, Luce bianca fluorescente, Flash, Personalizzato.
  • Compensazione bilanciamento del bianco:  Blu/Ambra +/-9, Magenta/Verde +/-9.
  • Bilanciamento del bianco personalizzato: è possibile registrare 1 impostazione
  • Bracketing WB  +/-3 livelli in incrementi singoli
  • 3 immagini per scatto
  • Viraggi Blu/Ambra o Magenta/Verde selezionabili

MIRINO

  • Tipo: Pentaspecchio
  • Copertura (verticale/orizzontale): circa 95%
  • Ingrandimento: circa 0,87x¹
  • Campo visivo: circa 19 mm (dal centro dell’oculare)
  • Correzione diottrie: da -3 a +1 m-1 (diottrie)
  • Schermo di messa a fuoco: fisso
  • Specchio: metà specchio a ritorno rapido (trasmissione: rapporto di riflesso 40:60, no cut-off specchio con EF 600 mm f/4 o inf.)
  • Informazioni AF: punti AF, luce di conferma messa a fuoco¹
  • Informazioni esposizione: velocità otturatore, valore apertura, sensibilità ISO (sempre visualizzata), blocco AE, livello/compensazione esposizione, cerchio lettura spot, avviso esposizione, AEB
  • Informazioni flash: flash pronto, sinc. alta velocità, blocco FE, compensazione esposizione flash, luce riduzione occhi rossi
  • Informazioni sull’immagine: priorità toni chiari (D+), scatto monocromatico, velocità di scatto massima (indicazione a 1 cifra), correzione del bilanciamento del bianco, informazioni sulla scheda SD
  • Anteprima profondità di campo: sì, con pulsante dedicato.
  • Otturatore oculare: su cinghia

MONITOR LCD

  • Tipo: Touch screen LCD da 7,7 cm (3″) 3:2 Clear View II TFT, circa 1.040.000 punti
  • Copertura: circa 100%
  • Angolo di visualizzazione (orizzontale/verticale) Ca. 170°
  • Rivestimento: struttura solida e anti-macchie
  • Regolazione luminosità: regolabile su sette livelli
  • Opzioni di visualizzazione: (1) Schermo a controllo rapido (2) Impostazioni fotocamera

FLASH

  • Numero guida flash integrato (ISO 100, metri)  9.4
  • Copertura flash integrato: fino a una lunghezza focale di 18 mm (equivalente 35 mm: 29 mm)
  • Tempo di ricarica flash integrato: circa 3 secondi
  • Modalità Automatico, Flash manuale
  • Riduzione effetto occhi rossi: sì, mediante lampada di riduzione occhi rossi
  • Sincronizzazione X 1/200 sec.
  • Compensazione dell’esposizione del flash ‘+/- 2EV in incrementi di 1/2 o 1/3
  • Bracketing dell’esposizione del flash: sì, con flash esterno compatibile
  • Blocco dell’esposizione del flash: sì
  • Sincronizzazione della seconda tendina: sì
  • Terminale HotShoe/PC Sì/No
  • Compatibilità con flash esterno E-TTL II con Speedlite serie EX, supporto multi-flash wireless (con accessorio opzionale)
  • Controllo flash esterno tramite schermata

SCATTO

  • Modalità Scena Smart Auto (Foto e Filmati), Senza Flash, Creativa automatica, Ritratto, Paesaggio, Primi piani, Sport, SCN (Bambini, Alimenti, Lume di candela, Ritratto notturno, Scatto notturno manuale, Controllo retroilluminazione HDR), Programma AE, AE priorità tempi, AE priorità diaframma, Manuale (Foto e Filmati)
  • Effetti: automatico, standard, verticale, orizzontale, neutro, fedele, monocromatico, definito dall’utente (3 impostazioni)
  • Spazio colore: sRGB e Adobe RGB
  • Modalità di comando: sRGB e Adobe RGB
  • Scatto continuo: Max Circa 4,0 fps. (velocità mantenuta per un minimo di circa 28 immagini (JPEG)¹, 7 immagini (RAW))²³

MODALITÀ LIVE VIEW

  • Tipo: mirino elettronico con sensore immagine
  • Copertura: circa 100% (in orizzontale e in verticale)
  • Velocità di elaborazione fotogrammi: 60 fps
  • Messa a fuoco: messa a fuoco manuale (ingrandimento dell’immagine 5x o 10x in qualsiasi punto del display)
  • Messa a fuoco automatica: Hybrid CMOS AF II (Face detection e tracking del sistema AF, FlexiZone-Multi, FlexiZone-Single), Phase detection AF (Mod. veloce)
  • Misurazione: lettura valutativa in tempo reale con sensore immagini.
  • Lettura valutativa, lettura parziale, lettura spot, lettura della media pesata al centro.
  • Opzioni di visualizzazione: reticolo in sovrimpressione (x2), istogramma, multi formato

TIPO DI FILE

  • Tipo fermo immagine JPEG: Fine, Normal (conforme a Exif 2.3 [Exif Print])/sistema Design rule for Camera File (2.0),
  • RAW: RAW (RAW Canon seconda edizione a 14 bit), compatibile con Digital Print Order Format [DPOF] versione 1.1
  • Registrazione simultanea RAW + JPEG: sì (solo RAW + JPEG grandi)
  • Dimensioni imagine: JPEG 3:2: (L) 5184×3456, (M) 3456×2304, (S1) 2592×1728, (S2) 1920×1280, (S3) 720×480 JPEG 4:3: (L) 4608×3456, (M) 3072×2304, (S1) 2304×1728, (S2) 1696×1280, (S3) 640×480 JPEG 16:9: (L) 5184×2912, (M) 3456×1944, (S1) 2592×1456 (S2) 1920×1080, (S3) 720×400 JPEG 1:1: (L) 3456×3456, (M) 2304×2304, (S1) 1728×1728, (S2) 1280×1280, (S3) 480×480
  • RAW: (RAW) 5184 x 3456
  • Tipo filmato: MOV (Video: H.264, Audio: PCM lineare, il livello di registrazione può essere regolato manualmente dall’utente)
  • Dimensioni filmato: 1920 x 1080 (29,97; 25; 23,976 fps)
  • 1280 x 720 (59,94; 50 fps)
  • 640 x 480 (30; 25 fps)
  • Lunghezza filmato: durata max: 29 min. 59 sec.; dimensioni file max: 4 GB (se le dimensioni del file sono superiori a 4 GB, viene creato automaticamente un nuovo file)
  • Cartelle               Creazione e selezione manuale di nuove cartelle
  • Numerazione di file       (1) Consecutiva (2) Ripristino automatico (3) Ripristino manuale

NTERFACCIA

  • Computer: USB Hi-Speed
  • Altro: uscita video (PAL/ NTSC) (integrata a terminale USB), uscita mini HDMI (compatibile HDMI-CEC), microfono esterno (mini jack stereo da 3,5 mm)

CONSERVAZIONE

Tipo: scheda tipo SD, SDHC o SDXC (UHS-I)

SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI

  • PC e Macintosh Windows XP inc. SP3 / Vista inc. SP2 (escl. Starter Edition) / 7 inc. SP1 (escl. Starter Edition) / 8
  • OS X v10.6-10.8 (processore Intel richiesto)

SOFTWARE

  • Visualizzazione e stampa: ImageBrowser EX
  • Elaborazione delle immagini: Digital Photo Professional
  • Altro: PhotoStitch, EOS Utility, Picture Style Editor

ALIMENTAZIONE

  • Batterie: 1 batteria ricaricabile al litio LP-E12
  • Durata della batteria: circa 380 (a 23 °C, AE 50%, FE 50%)¹, Circa 350 (a 0 °C, AE 50%, FE 50%)
  • Indicatore batteria: 4 livelli
  • Risparmio energetico: spegnimento automatico dopo 30 sec. o 1, 2, 4, 8 o 15 minuti
  • Alimentazione e caricabatterie Kit adattatore CA ACK-E15, Carica batteria LC-E12

CARATTERISTICHE FISICHE

  • Materiali corpo fotocamera: lega di alluminio e resina in policarbonato con carbonio e fibra di vetro
  • Ambiente di utilizzo: 0 – 40 °C; umidità: 85% o meno
  • Dimensioni (L x A x P): 116,8 x 90,7 x 69,4 mm
  • Peso (solo corpo fotocamera) modello nero: circa 407 g (standard CIPA, incluse batteria e scheda di memoria). Modello bianco: circa 410 g (standard CIPA, incluse batteria e scheda di memoria)**

Canon EOS 100D fronte Canon EOS 100D display Canon EOS 100D superiore

In Sintesi
  • Pro

  • Design compatto
  • Touch screen
  • Rapida nel mettere a fuoco
  • 4 fps di scatto continuo
  • Contro

  • No schermo Flip Out
  • Costosa
  • No Wi Fi o Geotagging integrato
  • Elevata saturazione del colore in modalità “priorità tonalità”
ACQUISTA canon eos 100d IN OFFERTA
Abbiamo selezionato per te il negozio online dove acquistarla al miglior prezzo e alle migliori condizioni. Vedi tutti i dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *